Imperia: spostamento mercato Oneglia, blitz “Gilet Arancioni” in Comune. “Coronavirus? Tutte scuse. Ambulanti non tutelati”/Foto e Video

Attualità Imperia

Il Sindaco Scajola: “Il posizionamento nell’area dove si svolge il mercato è provvisorio per la diffusione del virus e alla necessità di riposizionare i distanziali”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

Blitz dei “Gilet arancioni” questa mattina davanti al Comune di Imperia per sostenere la protesta degli ambulanti del mercato di Oneglia, contrari al trasferimento dei banchi dal centro storico al porto di Oneglia.

Il sit-in è durato oltre un’ora. Il coordinatore dei “Gilet arancioni”, Raffaele Borrelli, è stato ricevuto dal Sindaco Claudio Scajola, cui ha spiegato le ragioni della protesta.

Al termine dell’incontro l’ex Ministro ha incontrato i manifestati, spiegando che lo spostamento è provvisorio, a causa dell’emergenza Coronavirus, e che lo stesso vale per le assegnazioni degli spazi riservati agli ambulanti nella nuova location. 

Cosimo Canna Lire – Rappresentante dei Gilet Arancioni

“Sono rappresentante dei Gilet Arancioni, il nostro coordinatore generale è in ufficio dal Sindaco insieme ai nostri legali.

Rappresentiamo gli ambulanti della zona di ponente. Il Sindaco ha spostato il mercato di Oneglia portandolo in un altro posto che, logicamente , ha declassato tutte le licenze. Tutta la popolazione non vuole questo spostamento.

La scusa del Sindaco riguarda la sicurezza, non risulta più possibile fare interventi casomai succeda qualcosa. Lui non ha pensato che gli ambulanti le licenze le hanno comprate, le hanno pagate fior di quattrini.

Allo stato stato attuale sta utilizzando l’emergenza del Coronavirus, ma sono tutte scuse.

Vogliamo che il mercato ritorni dove era prima. Prima che il Sindaco muova qualcosa deve interpellare direttamente gli ambulanti , non Confcommercio e altri, perchè sono semplicemente dei cialtroni, non hanno fatto la tutela degli interessi degli ambulanti, ma solo la tutela degli interessi personali e politici”.

Raffaele Borrelli rappresentante diritti consumatori di Sarzana

“Il Sindaco ha compreso il punto della storicità. I tempi non vi sono per partire già da domani, verrà a spiegare che il punto portato da noi è stato recepito da lui come amministrazione.

La storicità come criterio è stato ricompreso dall’amministrazione e dal sindaco, che si è messo a disposizione.

Ora verrà giù e spiegherà cercando di capire i termini dove andare a mettere mano a questo criterio. Questo è quanto”.

Claudio Scajola – Sindaco di Imperia

“Ci hanno ulteriormente spiegato quello che sapevamo già. Il concetto è semplice, sia il posizionamento nell’area dove si svolge il mercato è provvisorio per la diffusione del virus e alla necessità di riposizionare i distanziali, sia l’assegnazione delle postazioni è provvisorio.

È provvisorio il luogo ed è provvisorio il criterio delle assegnazioni che valuteremo e rivedremo alla luce delle normative nazionali, regionali e della delibera consiliare che avrà necessità di modificazione”.

Spostamento mercato di Oneglia, la protesta dei Gilet Arancioni

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!