Regionali 2020, Liguria: Pd boccia candidatura Ferruccio Sansa/Gli scenari

Regionali 2020

La segreteria regionale del Partito Democratico ha bocciato la candidatura di Ferruccio Sansa nella corsa alla prossime elezioni regionali in Liguria. 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

La segreteria regionale del Partito Democratico ha bocciato la candidatura di Ferruccio Sansa nella corsa alla prossime elezioni regionali in Liguria.

Regionali 2020: Pd boccia Sansa

La segreteria regionale del Pd, guidata da Simone Farello, convocata d’urgenza e in forma allargata, con i responsabili degli enti locali e dei circoli, ha bocciato a larga maggioranza la candidatura di Ferruccio Sansa, giornalista de Il Fatto Quotidiano,  sponsorizzato da Sinistra Italiana.

La bocciatura di Sansa apre una spaccatura profonda tra il Pd ligure e i vertici nazionali che, ieri, 9 giugno, al termine del vertice romano con il Movimento Cinque Stelle, aveva espresso il suo benestare alla candidatura del giornalista.

Secondo quanto filtra, Sansa non sarebbe stato ritenuto un candidato in grado di rappresentare tutte le componenti della coalizione.

Al momento, dunque, il centrosinistra non ha ancora individuato un candidato in vista della prossima tornata elettorale da opporre al presidente uscente Giovanni Toti, appoggiato da tutto il centrodestra, compatto.

L’ipotesi, dopo la bocciatura di altri due candidati (Ariel Dello Strologo e Aristide Massardo) è che si possa arrivare a una rottura dell’alleanza tra Pd-M5S-Sinistra Italia. 

Nel frattempo si fanno sempre più insistenti le voci di una candidatura a presidente della Regione Liguria di Elisa Serafini, ex assessore della giunta Bucci, con Italia Viva (Matteo Renzi) e l’appoggio di Europa +.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!