Monesi: inaugurata la nuova bretella sulla strada provinciale 100. Toti:”la Liguria riparte anche dall’entroterra!”

Attualità Entroterra

L’intervento, finanziato dalla Regione Liguria con fondi della Protezione Civile, è costato 3 milioni di euro.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

Mattinata storica per Monesi di Mendatica che questa mattina ha visto l’inaugurazione della nuova bretella della Strada Provinciale 100, necessaria a ripristinare il collegamento viabilistico interrotto a causa della frana che si è verificata durante l’alluvione del 2016. Alla presenza del presidente della Regione Toti, del sindaco di Piero Pelassa, dell’assessore all’urbanistica regionale Marco Scajola, del presidente del consiglio regionale Alessandro Piana è stata riaperta la strada che da oggi permetterà di raggiungere Monesi non solo a piedi ma anche con le auto.  L’intervento, finanziato dalla Regione Liguria con fondi della Protezione Civile, è costato 3 milioni di euro.

Monesi: inaugurata la bretella sulla strada provinciale 100 dopo la frana del 2016

I lavori per il ripristino della viabilità sono iniziati nel 2018 ed hanno interessato il ponte sul Rio Bavera al confine con il Piemonte, la realizzazione di un by pass di circa un chilometro che scavalca l’ampio fronte di frana a Monesi di Mendatica, le attività di monitoraggio in corrispondenza dei due centri abitati.
A questi interventi, interamente finanziati da Regione Liguria, si aggiungono la realizzazione del nuovo acquedotto di Monesi di Mendatica finanziato con fondi del Piano di Sviluppo Rurale, mentre per i prossimi mesi sono programmati ulteriori interventi di monitoraggio e consolidamento della frana finanziati dal Fondo per la Montagna.

La Liguria riparte anche dall’entroterra!  – scrive il presidente della Regione Giovanni Toti – Questa mattina finalmente abbiamo inaugurato la nuova strada di Monesi di Mendatica, interrotta da una frana nel 2016 e già percorribile pedonalmente dallo scorso dicembre. Grazie a un investimento complessivo di 3 milioni di Fondi di Protezione Civile, abbiamo realizzato il nuovo bypass stradale e riqualificato il comprensorio, meta turistica molto apprezzata da escursionisti, bikers e famiglie. Un’altra promessa mantenuta: riaprire oggi questa strada è il simbolo di una Liguria che ancora una volta, con lavoro e determinazione, è ripartita più forte di prima!”

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!