Casa in legno: convenienza e quali sono i costi

Shopping

Quando si parla di casa in legno, si fa riferimento inevitabilmente ad un’abitazione che si basa soprattutto su quelle sensazioni di calore ed eleganza che fanno tanto “nido”

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Spesso e volentieri, chi ha la fortuna di avere a disposizione un terreno dove poter edificare, deve valutare i materiali da usare per realizzare la struttura. Qualche volta, una delle opzioni che si fanno più strada è rappresentata dalla casa in legno prefabbricata. Si tratta di una scelta che presenta un gran numero di vantaggi, soprattutto dal punto di vista economico e che si sta diffondendo sempre di più.

Quando si parla di casa in legno, si fa riferimento inevitabilmente ad un’abitazione che si basa soprattutto su quelle sensazioni di calore ed eleganza che fanno tanto “nido”. Comprare una casa in legno significa anche fare una scelta di rispetto dell’ambiente che ci è intorno, visto che si punta anche al risparmio in termini energetici. Non bisogna dimenticare come buona parte delle case in legno prefabbricate vengano create facendo leva su tecniche di bioedilizia.

Quanto costa?

Cominciamo subito con l’approfondire una delle tematiche più interessanti, quanto costa una casa in legno. Si tratta di un fattore che chiaramente è condizionato da numerosi aspetti. Il prezzo può variare in base al progetto architettonico, alla qualità di legno che viene utilizzato, al sistema di costruzione adottato, alla scelta degli impianti tecnologici da installare, così come alle finiture da inserire e, infine, è legato chiaramente al livello di completamento che caratterizza la singola struttura.

Se parifichiamo le varie tecniche di costruzione, i progetti architettonici e le finiture, ecco che il prezzo di una casa costruita in legno è differente in base allo stato di avanzamento dei lavori. Per una casa al grezzo avanzata si va da un minimo di 600 fino ad un massimo di 1000 euro al metro quadro. Per una casa chiavi in mano, invece, si spazia dai 1300 fino ai 1700 euro al metro quadro.

Tra le due soluzioni da poco prospettate, la differenza è rappresentata, come abbiamo detto, dal punto a cui sono giunti i lavori. È chiaro che l’opzione “chiavi in mano” sta a significare che la casa è pronta per essere abitata e usata. Una casa che viene definita ancora “al grezzo avanzato”, presenta le pareti esterne, il fisso, gli infissi e altri elementi installati, ma mancano ancora tutte le parti interne. Quando si parla di casa al grezzo, invece, si fa riferimento unicamente allo “scheletro” della struttura.

I vantaggi di scegliere le case in legno

Il primo punto di forza di tali abitazioni deriva indubbiamente dal fatto di rispettare la natura circostante: infatti, il legno si può considerare come il solo materiale da costruzione che è in grado di “respirare”, permettendo di evitare la formazione di ponti termici e allontanando pure tutti i pericoli che si creino condense.

Il legno, poi, è un ottimo materiale da costruzione visto che può vantare un alto tasso di resistenza nei confronti di compressione, flessione e trazione ed è anche decisamente semplice da lavorare. Le case in legno prefabbricate, quando vengono costruite rispettando tutti i requisiti che sono previsti dalle specifiche normative, sono in grado davvero di restare in piedi per secoli. La durabilità di tali strutture è anche legata alla capacità di intervenire con una certa frequenza nel portare a termine trattamenti su quelle componenti lignee che restano a stretto contatto sia con agenti patogeni che con le varie condizioni meteo.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!