Imperia:”I nostri corpi in mezzo alla costruzione di quell’ospedale, sarà il sabotaggio”. In cento in piazza De Amicis contro il progetto della Regione / foto e video

Attualità Imperia Politica

“Con ogni mezzo necessario”, un altro degli slogan scanditi dai presenti. Si preannuncia una lotta dura contro il progetto della Regione di realizzare un unico polo ospedaliero che dovrà garantire le cure a tutta la popolazione della provincia di Imperia.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Noi oggi qua prendiamo un impegno ufficiale e promettere a questa gente che non sarà facile costruire l’ospedale unico, e lo promettiamo alla Lega Nord e all’assessore Viale ma anche al Pd e a Montalto e anche ai 5 Stelle. Noi cominciamo con le manifestazioni, con le raccolta firme, fino a 20 mila, però il momento è molto difficile quindi se la loro testardaggine è più forte della forza e della volontà della gente, di dire la loro, allora non saranno soltanto queste cose, saranno i nostri corpi in mezzo alla costruzione di quell’ospedale, sarà il sabotaggio”. Con queste parole Francesco Scoppelliti, del centro sociale “La Talpa e L’Orologio”, ha terminato il suo intervento tra gli applausi di oltre cento persone hanno partecipato alla manifestazione indetta da “Cittadinanza Attiva” e altre associazioni per dire No alla realizzazione di nuovo ospedale unico a Taggia.

“Con ogni mezzo necessario”, un altro degli slogan scanditi dai presenti. Si preannuncia una lotta dura contro il progetto della Regione di realizzare un unico polo ospedaliero che dovrà garantire le cure a tutta la popolazione della provincia di Imperia.

QUI SOTTO IL VIDEO DELLA MANIFESTAZIONE

https://www.facebook.com/watch/?v=1159830444387441

Sono 20 mila le firme raccolte dal comitato cui referente è l’imperiese Mauro Manuello. 

“Una bella partecipazione nonostante il primo di agosto e il caldo infernale vuol dire che il problema è proprio sentito, brucia sulla pelle, più del sole. Tantissime sono le associazioni che hanno aderito spontaneamente, cittadinanza attiva ha promosso questa manifestazione, noi ci stiamo arricchendo tantissimi nuovi argomenti. Continueremo a raccogliere le firme a settembre. Gli ideatori di questo progetto hanno raccontato la favoletta dell’ospedale di eccellenza. Ora noi sappiamo che la parola eccellenza viene usata per San Martino, Pietra Ligure, ci sono specialità che noi non avremo mai. Il Decreto Balduzzi parla chiaro, la Provincia di Imperia ha 215 mila abitanti e non può avere, sua sfortuna, più di quello che ha oggi”. 

Alla manifestazione ha partecipato anche la candidata alla presidenza della Liguria Alice Salvatore (IlBuonsenso).

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!