Imperia: Fondazione Carige, 85 mila euro ad associazioni attive nel sociale. “Attenzione al territorio, aperti a nuove proposte”

Attualità Imperia

Anffas, Auser, Centro di aiuto per la vita e Arci Imperia, queste le associazioni destinatarie dei contributi.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

85 mila euro per associazioni ed enti attivi nel sociale sul territorio di Imperia. È quanto è stato stanziato dal consiglio di amministrazione della Fondazione Carige.

Ad annunciarlo è stato il vice presidente imperiese Giacomo Raineri, nel corso di una conferenza stampa convocata questa mattina.

Imperia: Fondazione Carige, 85 mila euro di contributi per associazioni no profit

In particolare, sono stati assegnati 20 mila euro ad Anffas Onlus Imperia per il progetto “Autonomy”, rivolto a persone con disabilità che necessitano di percorsi di apprendimento, autonomie, abilità e capacità necessarie per emanciparsi dal contesto familiare e per un ottimale inserimento sociale. L’idea è quella di predisporre degli spazi nei quali ricreare alcuni luoghi di un’abitazione al fine di acquisire autonomie mirate alla gestione delle attività quotidiane.

Ad Auser Territoriale Imperia sono stati assegnati 30 mila euro per il progetto “Con il diritto alla mobilità sosteniamo la domiciliarità”, per realizzare, in favore delle persone anziane sole attività di telefonia sociale, accompagnamento protetto, sostegno alla domiciliarità e promozione sociale e socializzazione, attraverso l’organizzazione di eventi e manifestazioni per il tempo libero.

Altri 25 mila euro sono stati destinati al “Centro di aiuto alla vita” per il progetto “Noi e la cicogna”. Il progetto ha l’obiettivo di prevenire il disagio dovuto alle carenze affettive e di cura dei figli nelle famiglie fragili. Le famiglie verranno valutate da un’equipe multidisciplinare che ne studierà un percorso individualizzato con diverse tipologie di intervento che prevedono homevisiting post partum, supporti di gruppo, consulenze e trasferimento di skills.

Infine, 10 mila euro ad Arci Imperia APS per il progetto “Comunicazione”. L’iniziativa parte dal preesistente “Sportello Migrapoint” e si proporne di promuovere un corso di italiano esclusivo per sole donne affiancato a un dopo scuola per i figli con attività ricreative per i più piccoli. Lo sportello continuerebbe a offrire servizi di traduzione, lettura, scrittura combinato a un approccio didattico e pratico che veda al centro la persona e lo sviluppo della sua autonomia.

Giacomo Raineri

“Sono state sbloccate una serie di richieste che erano passate già dal tavolo tecnico provinciale, approdate al consiglio di amministrazione nell’ultima riunione che si è effettuata e abbiamo deliberato un complessivo contributo di 85 mila euro, suddiviso tra le varie associazioni. È un’attenzione al territorio, un impegno assunto dalla Fondazione Genova – Imperia.

Il mio compito è quello di prestare attenzione alla realtà imperiese, prima di tutto alla città di Imperia, ma tutta la realtà da Cervo a Ventimiglia a Pieve di Teco.

Questa iniziativa dà un senso e un significato a quello che deve essere l’impegno di un rappresentante della città di Imperia. Io sono stato segnalato dal Sindaco di Imperia Claudio Scajola e logicamente con questa iniziativa mi sembra di aver dimostrato quale è e quale sarà il nostro impegno.

I progetti sono molti, ma siamo abituati a elencarli nel momento in cui siamo certi di realizzarli. Un invito a chi ci ascolta, se hanno buoni progetti e iniziative, non necessariamente solo di carattere culturale o assistenziale, inviino le loro domande alla fondazione Carige Genova Imperia, e saranno esaminate con attenzione. Ciò che di buono sarà proposto si cercherà di dare modo e maniera perché venga realizzato”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!