Bonus 600 euro: un altro ligure tra i “furbetti”. E’ Marco Rizzone, parlamentare M5S

Politica

Marco Rizzone, 37 anni, di Genova, eletto con il M5S nel 2018, è un imprenditore nel settore delle tecnologie e del turismo.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

C’è un altro ligure tra i politici che hanno chiesto il bonus da 600 euro dell’Inps. Dopo Alessando Puggioni, di Rapallo, consigliere regionale in quota Lega, è il turno di Marco Rizzone, di Genova, parlamentare del M5S.

Lo scandalo del bonus da 600 euro ha travolto la politica italiana dopo che la direzione centrale Antifrode, Anticorruzione e Trasparenza dell’Inps ha segnalato che alcuni deputati hanno presentato richiesta per l’ottenimento del bonus.

Bonus 600 euro: un altro ligure tra i richiedenti

La notizia ha avuto ancora maggiore risonanza, in quanto Rizzone è uno dei tre parlamentari (gli altri due, Andrea Dara ed Elena Murelli, in quota Lega, sono già stati sospesi, ndr) ad aver chiesto il bonus erogato dall’Inps per far fronte alla crisi economica in pieno lockdown.

“In relazione alla vicenda del bonus da 600 euro, destinato a partite Iva, lavoratori autonomi e professionisti – ha dichiarato il capo politico del M5S Vito Crimiho deferito il deputato Marco Rizzone al collegio dei probiviri chiedendone la sospensione immediata e massima severità nella sanzione”.

Marco Rizzone, 37 anni, di Genova, eletto con il M5S nel 2018, è un imprenditore nel settore delle tecnologie e del turismo. Ha creato l’App Zonzo Fox, guida turistica delle città italiane.

Nel 2019 ha dichiarato un reddito di 74.995 euro e il possesso di diverse azioni, da Enel a Leonardo, Pirelli ed Eni.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!