Imperia: spese pazze Regione. Franco Bonello, Corte dei Conti chiede 162 mila euro per danni di immagine

Attualità Imperia

Danni di immagine. Li ha contestati la Corte dei Conti all’ex consigliere regionale imperiese Franco Bonello, e a due colleghi, Roberta Gasco e Lorenzo Castè. 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Danni di immagine. Li ha contestati la Corte dei Conti all’ex consigliere regionale imperiese Franco Bonello, e a due colleghi, Roberta Gasco e Lorenzo Castè.

Liguria: Corte dei Conti chiede danni di immagine a Franco Bonello

Le condanna in Appello e alla Corte dei Conti

Nel dettaglio, la Corte dei Conti ha contestato a Bonello danni di immagine per 162 mila euro. Il medico imperiese, lo ricordiamo, è stato condannato in via definitiva, con l’accusa di peculato, nell’ambito dell’inchiesta sulle spese pazze in Regione Liguria, a 3 anni e 5 mesi di carcere. 

Le pena, ridotta in Appello con la formula del concordato (in primo grado era stato condannato a 4 anni e 5 mesi di carcere), prevede anche il pagamento di 1000 euro al mese alla Regione Liguria per tutto il periodo di sospensione del vitalizio e, successivamente, la rinuncia al vitalizio sino al rimborso totale di quanto addebitato, in totale 148 mila euro, oltre all’interdizione dai pubblici uffici per 3 anni e 1 mese.

Bonello è stato condannato anche dalla Corte dei Conti, in tre processi differenti (per illeciti contestati nel 2008-2009-2010), al pagamento di 150 mila euro circa.

Corte dei Conti chiede i danni di immagine

L’ultimo procedimento in atto è quello aperto dalla Corte dei Conti per il presunto danno di immagine. Secondo l’accusa i consiglieri condannati per le spese pazze “hanno leso il buon andamento della pubblica amministrazione, la quale perde, con la condotta illecita dei suoi dipendenti e funzionari pubblici, credibilità e affidabilità, all’interno e all’esterno della propria organizzazione, ingenerando la convinzione che i comportamenti patologici siano un connotato usuale dell’azione dell’amministrazione”.

 

 

 

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!