Regionali 2020, Imperia: Rifondazione Comunista interroga i candidati presidente. “Vogliamo risposte su sanità, lavoro e trasporto pubblico” / Foto e video

Imperia Politica Regionali 2020

Ecco le domande poste ai candidati alla presidenza della Regione Liguria dal partito Rifondazione Comunista di Imperia, in vista del voto del 20/21 settembre 2020.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Sanità, lavoro, disoccupazione, difesa del territorio, viabilità e trasporto pubblico locale. Sono questi i temi su cui vertono le domande poste ai candidati alla presidenza della Regione Liguria dal partito Rifondazione Comunista di Imperia, in vista del voto del 20/21 settembre 2020.

A presentare le interrogazioni, dalla nuova sede di via del Collegio, sono stati Mariano Mij (segretario provinciale PRC), Maria Sepe (ex candidata Sindaco di Imperia alle elezioni comunali del 2018) e Alberto Gabrielli (responsabile ambiente della segreteria provinciale PRC).

Nel corso della conferenza stampa, i presenti hanno anche ribadito il deciso “no” di Rifondazione Comunista al taglio dei parlamentari, in vista del Referendum Costituzionale.

Regionali 2020: Rifondazione Comunista interroga i candidati alla presidenza

Mariano Mij

Referendum

“Abbiamo deciso di organizzare questa conferenza stampa a ridosso delle elezioni regionali e del referendum sul taglio dei parlamentari proprio per definire alcune questioni.

Innanzitutto ribadiamo il deciso “no “al taglio dei parlamentari. Un taglio che viene fatto in maniera indiscriminata con la riduzione di oltre il 36% dei deputati, che porterà un risparmio irrisorio, poco più di 50 milioni di euro all’anno. Molto di più avremmo potuto risparmiare tagliano gli stipendi ai deputati, alcuni privilegio, decurtando lo stipendio in caso di assenteismo ingiustificato.

Con la scusa del risparmio alcune forze politiche hanno cercato di dare l’ennesima spallata alla democrazie, alla rappresentanza e al pluralismo, cercando di escludere alcune forze politiche, tra cui anche la nostra, sicuramente minoritarie come la nostra ma che dicono qualcosa al di fuori del pensiero unico di alcuni partiti.

Se passerà questa riforma ci sarà un grosso problema di rappresentanza in molti collegi, saranno penalizzate molte voci fuori dal coro rispetto al pensiero unico di alcuni partiti, che prenderanno tutta la rappresentanza 

Ribadiamo un deciso no al referendum del 20/21 settembre”.

Elezioni regionali

“Per quanto riguarda le elezioni regionali, abbiamo indetto questa conferenza per fare domande concrete ai vari candidati alla presidenza, su pochi temi.

Sanità, lavoro, disoccupazione, difesa del territorio, viabilità e trasporto pubblico locale. Sono questi i temi centrali sui quali formuleremo le domande ai candidati presidenti in modo che possano delineare la propria posizione, per chiarezza, soprattutto per i cittadini che hanno diritto di sapere prima di andare a votare”.

Nuova sede

“Siamo nella nuova sede della federazione provinciale del partito Rifondazione Comunista del circolo di Imperia che abbiamo ristrutturato e dovevamo inaugurato all’inizio di marzo, ma è stato impossibile per l’emergenza Covid. Lo faremo a ottobre, sempre nel rispetto delle norme. In questi mesi abbiamo condotto alcune attività all’interno di Imperia Solidale, la distribuzione dei pacchi alimentari per chi era bisognoso, dato che nei mesi di lockdown la situazione economica è peggiorata. Abbiamo messo a disposizione questa sede ad alcuni volontari per donare pacchi alimentari donati dai negozi e dagli esercizi commerciali”.

Domande ai candidati presidenti

  • Sanità: come ristrutturare la sanità nella provincia di Imperia? Ospedale unico sì o no?
  • Lavoro e disoccupazione: come intendono diversificare le opportunità per i giovani?
  • Infrastrutture: come intendono riprogrammare i cantieri relativi ad Aurelia Bis e del raddoppio ferroviario tenendo conto dei fondi comunitari del Recovery Fund, che devono rispettare le condizioni di sostenibilità ambientale e la conversione energetica?
  • Urbanistica e Porto: cosa fare dell’ex Agnesi, delle ex Ferriere? Come organizzare le calate? Quali indirizzi verranno presi per le scelte urbanistiche?
  • Difesa del territorio: come sistemare acquedotto, viabilità e infrastrutture dalla costa all’entroterra?

 

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!