Imperia: aziende locali donano al Comune automezzo per trasporto disabili. “A disposizione di chi ne avrà bisogno”/Foto e Video

Attualità Imperia

Si è tenuta questa mattina, difronte all’ingresso del Comune di Imperia, la cerimonia di consegna ed inaugurazione di un automezzo per il trasporto di disabili. Il “pulmino”, donato ai Servizi Sociali, è stato acquistato grazie  alle donazioni di 23 aziende locali del territorio, affiancati da  Davide Orlandi, responsabile territoriale di P.M.G. Italia.

L’automezzo, in comodato d’uso gratuito per 4 anni, è dotato di tutti i dispositivi di sicurezza, compresa manutenzione ordinaria e straordinaria e l’assicurazione. Sarà a disposizione di chi ne avrà bisogno, contattando i Servizi Sociali del Comune di Imperia.

Presenti all’inaugurazione, oltre ai vari imprenditori che si sono fatti carico dell’acquisto del pulmino, il sindaco Claudio Scajola e l’assessore Luca Volpe. Presente anche il vescovo Guglielmo Borghetti, che ha benedetto l’automezzo.

L’inaugurazione del nuovo mezzo

Claudio Scajola

“C’è stato un forte impegno da parte dei servizi sociali, cui ha risposto la comunità imperiese, con donazioni in denaro che ci hanno permesso di aiutare chi era in difficoltà. Abbiamo assistito 1.500 famiglie nel momento più difficile. E oggi questa donazione di piccole e medie imprese imperiesi, per dotare il Comune di un mezzo all’avanguardia per aiutare i più deboli nel loro trasporto, non fa che intensificare la nostra azione per aiutare chi è rimasto indietro. E devo dire davvero che c’è un senso di comunità nella mia città”.

Luca Volpe

“E’ un progetto che parte da distante. Abbiamo colto l’opportunità che la normativa del 2000, quindi di tanti anni fa, apriva al mondo imprenditoriale, dando la possibilità ai Comuni di fare questo esperimento, chiedendo di essere supportato nella gestione di questi acquisti. Come questo mezzo, adattato per il trasporto dei disabili, che va ad incrementare la nostra flotta di mezzi.

Ci dà la possibilità di aumentare l’offerta che il nostro servizio cittadino già garantisce, con numeri importanti di persone fragili che gestiamo e che ovviamente supportiamo tutti i giorni. La gestione del mezzo? Attraverso i servizi sociali. Chi avrà necessità di fare un trasporto avrà la possibilità di interloquire con gli uffici chiedendo di poter utilizzare il mezzo, che verrà messo a disposizione con un autista”.