Inchiesta “Ponente Forever”: parla l’imperiese Giuseppe Lo Iacono. “Non mi hanno arrestato, vi prego scrivetelo”

Attualità Imperia

A parlare a Giuseppe Lo Iacono, 38 anni, molto conosciuto nell’imperiese. Volontario della Protezione Civile, il suo nome è finito nelle carte dell’inchiesta “Ponente Forever”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

Io non sono stato arrestato. Voglio dirlo chiaramente. C’è un’indagine in corso, ma non centro assolutamente nulla. Sono libero e per me è importante che si sappia“.

A parlare a Giuseppe Lo Iacono, 38 anni, molto conosciuto nell’imperiese. Volontario della Protezione Civile, il suo nome è finito nelle carte dell’inchiesta “Ponente Forever”.

Imperia: inchiesta “Ponente Forever”, parla Giuseppe Lo Iacono

Molti giornali hanno scritto che sono stato arrestato – dichiara a ImperiaPost – Mi stanno rovinando. Stamattina mi sono ritrovato i Carabinieri in casa. Ho un avvocato che mi hanno dato loro perché io non ne ho uno, non ne ho mai avuto bisogno.

La gente sta chiamando mia moglie. ‘Ma hanno arrestato tuo marito?‘. La gente mormora. Io sono davvero in difficoltà. Sono una persona normalissima. Ho una famiglia e mi dedico al volontariato. Questa mattina sono andato regolarmente a prendere i miei figli a scuola. Rischio di perdere il lavoro e mi trovo dall’oggi al domani in questo incubo. Io sono un operaio, non vivo nell’oro. Se non lavoro non mangio. Io rispetto il lavoro delle forze dell’ordine. C’è un’inchiesta e farà il suo corso, ma io sono tranquillissimo. Volevo solo che si facesse chiarezza. Io non sono stato arrestato, scrivetelo per favore”.

 

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!