Regionali 2020: Matteo Salvini a Sanremo. “In Liguria stravincerà la Lega. Ormai in Italia è caccia al fascista” / Foto e video

Politica

Presenti anche il segretario regionale della Lega Edoardo Rixi, il deputato leghista Flavio Di Muro, e i candidati Alessandro Piana (presidente del Consiglio della Regione Liguria), Monica Gatti (consigliere comunale a Imperia), Marco Medlin e Mabel Riolfo (Assessore comunale a Ventimiglia).

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

“Perchè in Liguria stravincerà la Lega e prenderanno una batosta democratica PD e Cinque Stelle? Noi parliamo di scuola, lavoro, tasse, fiori, bellezza, arte. E gli altri di cosa parlano? Di Legge elettorale, di riforma”.

Così il leader della Lega Matteo Salvini nel corso del comizio di oggi in piazza Colombo a Sanremo, in vista delle elezioni regionali della Liguria, per portare il suo appoggio al candidato presidente Giovanni Toti.

Presenti anche il segretario regionale della Lega Edoardo Rixi, il deputato leghista Flavio Di Muro, e i candidati Alessandro Piana (presidente del Consiglio della Regione Liguria), Monica Gatti (consigliere comunale a Imperia), Marco Medlin e Mabel Riolfo (Assessore comunale a Ventimiglia).

Non sono mancate le contestazioni di un gruppo di attivisti, con cartelloni e striscioni, nei pressi di piazza Colombo.

Matteo Salvini a Sanremo, il comizio

“Come promesso ieri abbiamo presentato la mozione di sfiducia alla Azzolina, perchè la scuola deve cambiare in meglio. Mancano professori, banchi, mascherine, manca la testa. Ci sono disabili che non possono andare a scuola, le famiglie devono decidere se andare a lavorare o tenere i figli a casa. Il Ministro deve fare altro nella vita.

In questo momento stanno sbarcando altre centinaia di immigrati. Clandestini, spacciatori e delinquenti a nostre spese. Con tutti i problemi economici, sociali e sanitari che ci sono. Chiediamo giustamente prudenza agli italiani e intanto facciamo sarcare migliaia di persone senza regole. È un’invasione organizzata e pianificata. Ho avuto l’orgoglio di bloccala da Ministro. Mi dichiaro colpevole di aver difeso l’Italia e gli italiani.

Se provano a tornare alla Legge Fornero la Lega farà le barricate.

Perchè in Liguria stravincerà la Lega e prenderanno una batosta democratica PD e Cinque Stelle? Noi parliamo di scuola, lavoro, tasse, fiori, bellezza, arte. E gli altri di cosa parlano? Di Legge elettorale, di riforma.

Fate un applauso ai 5 o 6 che sono qua anche in piazza Sanremo che mi fanno una tenerezza incredibile (Riferendosi al gruppo di contestatori, ndr). Vi voglio bene.

Il nuovo gioco è la ricerca dei fascisti in assenza dei fascisti. Ora invece di cercare funghi cercano razzisti e fascisti. C’è una piazza piena di fascisti a Sanremo? No, è una piazza piena di italiani orgogliosi di essere italiani.

Vi chiedo di scaldare i cuori di quei liguri che ancora non hanno deciso. Non leggete i sondaggi, perchè se no viene da pensare: la Lega ha già vinto, non vado a votare. L’unico sondaggio vero è quello che ci sarà domenica e lunedì. Ci saranno 5 anni di lavoro e fatica. Ogni singolo voto è importante.

Andrò in tribunale a testa alta, perchè difendere gli italiani è mio dovere”.

Salvini a Sanremo

Pubblicato da Imperiapost.it su Giovedì 17 settembre 2020

Matteo Salvini a Sanremo: l'intervista

Pubblicato da Imperiapost.it su Giovedì 17 settembre 2020

Intervista a Matteo Salvini

Ci prepariamo ad altri 5 anni di buona amministrazione, migliorando la qualità dei servizi. I liguri sono persone concrete. Sarà un voto non ideologico ma concreto. Ci stiamo battendo per il diritto alla scuola, diritto alla pensione, fermeremo i tentativi a un ritorno alla legge Fornero, per garantire la sicurezza, che è un diritto per tutti, non per destra o sinistra. È un voto dei liguri per i liguri

Ci si occupa di sanità, difesa del mare, agricoltura. Ho chiesto ai miei in regione di occuparsi dell’abbattimento delle barriere architettoniche, al sostegno ai disabili e alle famiglie. Sono contento di questi 5 anni. Il modello Genova, il modello Bucci, la Liguria ha dato esempio al mondo di come si fa a ripartire. Mi auguro che i liguri confermino la Lega come primo partito.

Claudio Scajola ha chiesto un ritorno al centro per evitare i populismo, cosa ne pensa?

Lasciamo votare i liguri. I dibattiti filosofici sulla legge elettorale e i populismi lasciamoli perdere. La Lega qui ha lavorato bene? Io penso di sì. Io rispetto troppo i liguri per chiedere loro cosa fare o non fare. Anche Scajola dovrebbe aspettare serenamente il voto di domenica e penso che in tutta Italia prevarrà la Lega, non solo in Liguria.

Cosa ne pensa dei problemi locali?

Per il turismo ci stiamo mettendo con Federalberghi, Federturismo, Confindustria perchè i fondi del Governo diventino fondi veri e senza interessi e restituzioni. Il bonus vacanze è stato un turismo.

Sulle infrastrutture, la Liguria è ostaggio dei litigi del Governo. La Gronda di Genova è ferma perchè i Cinque Stelle stanno litigando.

Referendum occasione per far cadere il Governo?

No. Io voto sì perchè non sono un Renzi qualunque. Ho votato “sì” quattro volte, voto sì la quinta volta. Il Parlamento può funzionare bene anche senza tutti questi parlamentari. Non lego le sorti del Governo a un voto della Liguria o a un voto del referendum.

Candidatura Chiappori

Sceglieranno i liguri al voto. In democrazia funziona così. Chi prende consensi vuol dire che ha la stima e fiducia del popolo, chi no può cambiare loro.

Ricovero di Berlusconi

Gli ho fatto gli auguri quando è entrato e i complimenti quando è uscito”.

Matteo Salvini a Sanremo: l'intervista

Pubblicato da Imperiapost.it su Giovedì 17 settembre 2020

Flavio Di Muro

“Queste non sono solo elezioni regionali. Queste sono elezioni che devono dare un segnale chiaro, uno sfratto al Governo Conte, al governo degli scafisti, al governo del Ministro Azzolina. Hanno lasciato da soli i sindaci e gli assessori comunali a riorganizzare le scuole, rinominando i dirigenti scolastici a 5 giorni dall’apertura degli istituti. Ci mancano gli insegnanti, i bidelli, hanno lasciato tutti nel disagio. Hanno ordinato i banchi a rotelle che non sono ancora arrivati e i presidi si sono organizzati da soli.

Votando Lega non votiamo solo Giovanni Toti presidente ma mandiamo a casa il Governo. Spero che la provincia di Imperia possa dare la spinta alla Lega che ha sempre dato negli anni. Di qua Matteo Salvini si aspetta molto. Non ci sono molti comunisti che girano, siamo agevolati rispetto ad altri territorio.

Hanno pensato di candidare Ferruccio Sansa di sinistra che è contro lo sviluppo, contro le infrastrutture”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!