Elezioni 2020, Imperia: il Covid fa ancora paura, 114 scrutatori rinunciano/Il caso

Attualità Coronavirus Imperia

Oltre 100 scrutatori hanno deciso di rinunciare all’incarico, principalmente per paura di contrarre il Coronavirus durante le operazioni di voto e spoglio.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

Oltre 100 scrutatori, negli ultimi giorni, a Imperia, hanno deciso di rinunciare all’incarico, principalmente per paura di contrarre il Coronavirus durante le operazioni di voto e spoglio delle ormai imminenti elezioni regionali, unite al Referendum per il taglio dei parlamentari (20-21 settembre).

Imperia: elezioni, 114 scrutatori rinunciano

Nel dettaglio, sono 114, su un totale di 180, gli scrutatori che hanno comunicato all’ufficio elettorale del Comune di Imperia di voler rinunciare. Il Comune ha già provveduto, in larga parte, alla sostituzione.

Problemi anche per quanto riguarda i presidenti di seggio: 10 su 47 hanno rinunciato e sono già stati sostituiti.

Quello di Imperia non è un caso isolato. In tutta Italia, infatti, negli ultimi giorni, sono fioccate le rinunce da parte degli scrutatori. L’aumento dei casi (quasi 2 mila ieri, 18 settembre, in Italia), unitamente all’obbligo di condividere spazi chiusi per molte ore con altre persone, ha probabilmente convinto molti a fare un passo indietro.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!