Referendum: primi exit-poll. Vittoria schiacciante del “Si”, in vantaggio con il 60%

Politica

Dai primi exit-poll non sembrano esserci dubbi sulla vittoria del “Si”  nel referendum costituzionale per il taglio dei parlamentari.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

Dai primi exit-poll non sembrano esserci dubbi sulla vittoria del “Si”  nel referendum costituzionale per il taglio dei parlamentari. Secondo i primi dati diffusi, il fronte del Si sarebbe in vantaggio con una percentuale che si aggira intorno al 60%. 

Referendum: exit-poll, vince il Si

Una vittoria che, secondo i primi dati, si rivelerebbe schiacciante.

I cittadini, lo ricordiamo, erano chiamati a barrare “si” o “no” al seguente quesito:

“Approvate il testo della legge costituzionale concernente ‘Modifiche degli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari’ approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – Serie generale – n. 240 del 12 ottobre 2019?”.

Se gli exit-poll verranno confermati, con la vittoria del Si verrà confermata la riforma costituzionale degli articoli 56, 57 e 59, con il taglio di 115 senatori e 230 deputati, con la conseguente modifica della rappresentanza democratica e la necessità, per il Parlamento, di votare una nuova legge elettorale.

Con la vittoria del “Si“, alle prossime elezioni il Parlamento sarà composto da 200 senatori (oggi 315) e 400 deputati (oggi 630).

Ecco come cambierebbe la rappresentanza democratica in Liguria.

  • Camera: da 16 a 10 Deputati
  • Senato: da 8 a 5 Senatori

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!