Imperia: OliOliva 2020, il Covid non ferma la 20ª edizione. “Sarà un grande evento nonostante le difficoltà” / Foto e video

Cultura e manifestazioni Imperia

La presentazione oggi in Comune a Imperia.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

Il Covid non ferma Olioliva, in programma per i prossimi 6-7-8 novembre nel cuore di Oneglia.

La ventesima edizione della fiera dell’agroalimentare, dedicata all’olio extravergine e alle eccellenze del territorio, si svolgerà anche quest’anno, con grande attenzione alle misure di sicurezza anti contagio.

La presentazione dell’evento si è svolta oggi presso la sala del consiglio del Comune di Imperia, alla presenza del Sindaco di Imperia Claudio Scajola, il presidente della Camera di Commercio Enrico Lupi, l’assessore Gianmarco Oneglio e il segretaro generale regionale Pier Paolo Giampellegrini, commissario straordinario dell’Agenzia di promozione turistica “In Liguria”.

Per via dell’emergenza covid e per i lavori pubblici in corso nel centro di Oneglia, l’organizzazione logistica ha dovuto subire alcune modifiche rispetto al passato, in particolare, senza il coinvolgimento di via Bonfante, interessata dai lavori di riqualificazione dei portici, e con il maggiore distanziamento tra gli stand degli espositori.

Imperia: OliOliva 2020, presentata la ventesima edizione

Enrico Lupi, presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria

“E’ un ventennale in emergenza, ma supereremo anche questa. Noi cerchiamo sempre di dare maggiore visibilità e qualità nella filosofia dell’eccellenza agroalimentare ligure. OliOliva vogliamo che diventi un contenitore anche delle altre eccellenze del territorio ligure. Sarà presente Aromatica, evento di Diano Marina sulle erbe officinali alimentari, e il Premio Vermentino di Diano Castello. Avremo queste due realtà che veicoleremo e che, a loro volta, riconoscono OliOliva come vetrina di eccellenza. Questa sinergia è positiva e continueremo in questa direzione.

Dubbi sul Covid? Si, ma ci hanno convinto una ricognizione che abbiamo fatto sugli storici operatori che hanno sempre partecipato a OliOliva e il confronto con le associazioni di categoria, sia per la merceologia che per l’entusiasmo della città. Ci saranno molti eventi collaterali. Anche l’atteggiamento del Comune di Imperia ci ha convinto, perché offre la città, tranne via Bonfante, per i motivi logistici noti, e la nuova forma di compartecipazione dell’evento, che è un salto di qualità.

Siamo molto determinati e coraggiosi nel realizzare l’evento. La città sarà coinvolta tutta, tranne via Bonfante. Vi è necessità di stanziamento degli espositori per l’emergenza Covid. Vogliamo dare sicurezza a espositori e visitatori. Stiamo lavorando, con grandi costi che sostiene la Camera di Commercio per intero, con altre partecipazioni e contributi.

Riusciremo anche a realizzare un progetto online, su piattaforma, che presenteremo il 6-7-8 novembre. Avremo grandi personaggi stakeholder che o in streaming o in presenza porteranno un grande contributo culturale. Ripeteremo online anche l’incontro tra buyer esteri e le nostre imprese. Vi è ricchezza di offerta, di presenza, di eccellenza dei prodotti. Abbiamo le premesse per un grande evento, nonostante le preoccupazioni che rimangono”.

Pier Paolo Giampellegrini, commissario straordinario dell’Agenzia di promozione turistica “In Liguria”

La Regione crede in questo evento perché crediamo sia un evento di interesse regionale, non della provincia di Imperia e dell’entroterra imperiese. E’ un evento importantissimo per la promozione territoriale e agricola, ma anche per la promozione economica e turistica. Sempre di più si assiste a questa trasformazione da prodotto agricolo a prodotto turistico. Pensate al successo degli agriturismi in questa stagione, pur connotata da grandissime difficoltà. Pensate al successo dell’entroterra, dei parchi, della sentieristica, degli sport outdoor. E’ tutto collegato alla realtà agricola che noi dobbiamo sostenere, promuovere e trasformare in un prodotto turistico regionale.

L’olio non è solo un prodotto di nutrizione e alimentare, ma è l’identità della regione Liguria, è la tradizione della regione Liguria, è il miglior ambasciatore dei nostri territori. Noi dobbiamo tutelare questa ricchezza e la manifestazione OliOliva è importante anche per costruire la cultura, la consapevolezza dei nostri operatori e l’importanza del prodotto agricolo in generale. Perché i prodotti agricoli liguri sono eccellenze difficilmente raggiungibili. Rammento che la regione Liguria è tra le prime regioni italiane per varietà di prodotti agricoli. Un dato che pochi conoscono ed è incredibile. Sono piccole produzioni, tesori che dobbiamo tutelare”.

Claudio Scajola, sindaco Imperia

“OliOliva non si ferma perché le condizioni di rispetto del protocollo di potranno permettere di svolgere un buon evento. Certo, siamo nella verifica costante e continua di cosa succederà nelle prossime settimane, ma questo dipendente anche dall’osservanza delle norme. Teniamo tutti la mascherina e cerchiamo tutti in questi giorni di rallentare il virus.

Altro elemento importante, c’è un salto di qualità. OliOliva sarà aperta anche agli altri prodotti di qualità della nostra terra, che è l’obiettivo. Tutto ciò che si collega alla storia dell’ulivo e anche ai nostri prodotti, il vino delle nostre terre ad esempio. A tutto ciò che messo insieme fa rendere questo nostro territorio appetibile, per il mare, per il clima, ma anche per i prodotti agricoli di grande eccellenza”.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!