Imperia: scuola Sauro, seminterrati inagibili per l’Asl. Il caso approda in Consiglio Comunale. “Quali soluzioni alternative sono state adottate?”

Attualità Imperia

Queste le parole del consigliere comunale di “Vince Imperia”, Davide La Monica, che presenta una question time da discutere nel prossimo consiglio comunale.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“E’ notizia di questi giorni che l’Asl 1 Imperiese ha dichiarato inutilizzabili per qualsiasi attività che preveda la permanenza continuativa di persone ed alunni i locali seminterrati dell’Istituto Scolastico Sauro di Via Gibelli – Queste le parole del consigliere comunale di “Vince Imperia”, Davide La Monica, che presenta una question time da discutere nel prossimo consiglio comunale.

“A partire dall’inizio dell’anno scolastico in corso – prosegue il consigliere La Monica – nonostante il Decreto Ministeriale 18 Dicembre 1975 e succ. modd. (norma fondamentale per quanto concerne l’edilizia scolastica) preveda espressamente che i locali seminterrati non possano essere adibiti ad aule scolastiche, i predetti seminterrati di Via Gibelli, dopo essere stati oggetto di numerosi interventi di manutenzione finalizzati teoricamente ad adeguarli alle normative anti Covid-19, sono stati utilizzati come aule didattiche destinate ad ospitare due classi delle scuole elementari ed una classe delle scuole medie, per un totale di circa 70 ragazzi.

A seguito dell’intervento dell’ASL1 Imperiese, i locali seminterrati sono stati chiusi e circa settanta alunni sono stati costretti a ritornare alla didattica a distanza da remoto.

L’interrogazione rivolta all’Amministrazione ha, da un lato, la finalità di comprendere le motivazioni che hanno indotto il Comune di Imperia ad adottare una scelta che appare inadeguata a tutelare la salute psico-fisica degli alunni dell’Istituto Sauro, oltre che illegittima perché palesemente in contrasto con le normative vigenti, dall’altro, quella di capire se sono state studiate soluzioni alternative che possano permettere a circa 70 alunni, attualmente privi di aule didattiche, di ritornare presto a scuola.”

Scuola Sauro, seminterrati inagibili per l’Asl: ecco la question time del consigliere Davide La Monica

PREMESSO

– che a seguito dell’emergenza epidemiologica, il Ministero dell’Istruzione ha fornito finanziamenti agli Enti Pubblici proprietari di edifici adibiti a uso didattico censiti nell’anagrafe nazionale dell’edilizia scolastica; – che il Comune di Imperia ha ottenuto, tramite il Ministero dell’Istruzione, fondi Europei pari ad € 160.000,00 destinati all’adeguamento degli edifici scolastici Comunali alle normative “anti Covid-19”

– che il Comune di Imperia ha ritenuto di adibire ad uso didattico alcuni locali seminterrati presenti nell’istituto Scolastico Sauro di Via Gibelli;

– che i predetti locali sono stati destinati ad accogliere n. 2 classi delle Scuole Elementari ed una classe delle scuole medie, per un totale di circa 70 alunni;

– che i predetti locali seminterrati sono stati oggetto di interventi finalizzati, teoricamente, a renderli idonei all’attività didattica e ad adeguarli alle normative anti- Covid-19;

– che sin dai primi giorni di lezioni, alcuni genitori degli alunni collocati nei seminterrati della Scuola Sauro avevano evidenziato diverse criticità e sollevato dubbi circa la legittimità della soluzione adottata dal Comune di Imperia;

– che in data 05/10/2020, l’ASL1 Imperiese ha dichiarato che i locali seminterrati della Scuola Sauro di Via Gibelli n. 2 sono inutilizzabili per qualsiasi attività che preveda la permanenza continuativa di persone e alunni; che gli alunni delle scuole elementari e medie (circa 70 ragazzi) che erano stati collocati nei locali seminterrati dichiarati inidonei dall’ASL1 Imperiese sono stati costretti a ritornare alla didattica a distanza da remoto;

– che il Decreto Ministeriale 18/12/1975 e succ. modd. prevede espressamente che i seminterrati non possono essere adibiti ad aule scolastiche;

– che per l’adeguamento dei locali seminterrati della Scuola Sauro di Via Gibelli sono stati forniti incarichi a diversi professionisti;

– che per gli interventi nei predetti seminterrati sono stati spesi soldi pubblici destinati ad adeguare gli edifici scolastici alle normative “anti Covid-19”;

Tutto ciò premesso, il sottoscritto Consigliere Comunale di Vince Imperia Avv. Davide La Monica,

CHIEDE a codesta Amministrazione:

– di chiarire le motivazioni che hanno indotto l’Ente Comunale ad individuare erroneamente i locali seminterrati della Scuola Sauro di Via Gibelli come spazi idonei ad ospitare circa 70 alunni delle scuole elementari e medie;

– di fornire il dettaglio di tutte le spese sostenute per il tentativo di adeguare i predetti seminterrati ad uso didattico;

– se l’Ente comunale, dopo aver ottenuto il parere negativo dell’ASL1 Imperiese sull’idoneità dei predetti locali a fungere da aule scolastiche, ha studiato soluzioni alternative per il ritorno a scuola dei circa 70 alunni che oggi sono costretti alla didattica a distanza; Imperia, 09 Ottobre 2020 Avv. Davide La Monica

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!