Imperia: l’Università diventa Fondazione. “I nuovi corsi a Sanremo”. La proposta in Consiglio Comunale/Ecco il progetto

Attualità Imperia

L’Università di Imperia diventa Fondazione. La pratica, approvata dalla Giunta (il Comune è socio della Spui al 10,50%), approderà nel prossimo Consiglio Comunale.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

L’Università di Imperia diventa Fondazione. La pratica, approvata dalla Giunta (il Comune è socio della Spui al 10,50%), approderà nel prossimo Consiglio Comunale.

Imperia: l’Università diventa Fondazione

Nel dettaglio, la società di promozione per l’università, oggi Spa (amministratore unico Gianni Giuliano), potrebbe diventare Fondazione per la promozione dell’università nel ponente ligure, ovvero Fondazione P.U.PO.LI.

La Foondazione P.U.PO.LI. avrà sede, per lo svolgimento dei corsi universitari, nei locali del complesso immobiliare di via Nizza, a Imperia, dove ha attualmente sede l’Università.

Nella bozza di Statuto si legge che “nel caso dell’attivazione di nuovi corsi, la sede di uno o più di essi verrà preferibilmente ubicata nell’ambito del territorio del Comune di Sanremo, quale Comune con maggior numero di residenti del territorio di riferimento e in considerazione della posizione di centralità rispetto al territorio stesso […]”.

Nella bozza si legge anche che, nel caso di “eventuali nuovi corsi in sedi diverse da quella di via Nizza, saranno utilizzati i locali messi a disposizione dai Fondatori o altri membri della Fondazione”.

Gli organi della Fondazione

  • l’Assemblea Generale Consultiva;
  • il Consiglio di Indirizzo;
  • il Presidente della Fondazione;
  • l’Organo Esecutivo;
  • l’Organo di Controllo.

Gli azionisti diventeranno fondatori

  • Provincia di Imperia
  • Comune di San Remo
  • Comune di Imperia
  • Comune di Ventimiglia
  • Comune di Taggia
  • Comune di Bordighera
  • Comune di Vallecrosia
  • Comune di Diano Marina
  • Comune di Ospedaletti
  • Comune di Riva Ligure
  • Comune di S. Bartolomeo al Mare
  • Comune di S. Stefano al Mare
  • Comune di San Lorenzo al Mare
  • Comune di Cervo

Sono altresì considerati Fondatori i soggetti che sottoscrivono l’atto costitutivo della Fondazione e coloro che aderiscono alla Fondazione successivamente, entro 60 giorni dalla data di costituzione, impegnandosi a contribuire al fondo di dotazione e al fondo di gestione.

Gli scopi della Fondazione

  • Promuovere, sostenere e gestire l’istituzione di corsi universitari idonei a favorire lo sviluppo economico e sociale del Ponente Ligure, tenendo conto anche delle esigenze e delle potenziali sinergie sviluppabili con i territori limitrofi, in ambito sia nazionale che internazionale;
  • Promuovere, inoltre, e gestire ogni opportuna iniziativa finalizzata alla realizzazione di attività formative e culturali qualificate in stretto rapporto con l’Università di Genova, altre università ed istituzioni, pubbliche e private, anche straniere.

Cosa può fare la Fondazione

  • stipulare convenzioni con istituzioni universitarie, enti ed istituzioni pubbliche e private,
    nazionali ed internazionali;
  • compiere tutte le attività mobiliari ed immobiliari, dirette ed indirette, ritenute necessarie o
    utili alla istituzione, organizzazione, funzionamento e gestione degli insediamenti universitari,
    delle iniziative culturali e delle altre attività formative qualificate, comprese tutte le iniziative,
    i servizi e le prestazioni di supporto alle attività didattiche, alla accoglienza ed al benessere
    degli studenti;
  • promuovere elargizioni, raccolta fondi e contributi finanziari per la realizzazione delle proprie
    attività istituzionali;
  • promuovere l’adesione, la partecipazione e la collaborazione alle iniziative ed alle attività
    promosse da enti pubblici e privati, associazioni, imprese e persone fisiche;
  • promuovere lo svolgimento di studi e ricerche, promuovere pubblicazioni e convegni, erogare
    servizi e consulenze.
  • stipulare ogni opportuno atto o contratto, anche per il finanziamento delle operazioni deliberate, tra cui, senza l’esclusione di altri, l’assunzione di finanziamenti e mutui, a breve o a lungo termine, la locazione, l’assunzione in concessione o comodato o l’acquisto, in proprietà od in diritto di superficie, di immobili, la stipula di convenzioni di qualsiasi genere anche trascrivibili nei pubblici registri, con enti pubblici o privati, che siano considerate opportune ed utili per il raggiungimento degli scopi della Fondazione;
  • amministrare e gestire i beni di cui sia proprietaria, locatrice, comodataria o comunque posseduti;
  • stipulare convenzioni per l’affidamento a terzi di parte delle attività (a titolo esemplificativo anche accordi di sponsorizzazione);
  • partecipare ad associazioni, enti ed istituzioni, pubbliche e private, la cui attività sia rivolta, direttamente od indirettamente, al perseguimento di scopi analoghi a quelli della Fondazione medesima; la Fondazione potrà, ove lo ritenga opportuno, concorrere anche alla costituzione degli organismi anzidetti;
  • costituire ovvero concorrere alla costituzione, sempre in via accessoria e strumentale, diretta od indiretta, al perseguimento degli scopi istituzionali, di società di capitali, nonché partecipare a società del medesimo tipo;
  • promuovere ed organizzare od ospitare presso la propria sede manifestazioni, convegni, incontri, procedendo alla pubblicazione dei relativi atti o documenti, e tutte quelle iniziative idonee a favorire un organico contatto tra la Fondazione e gli altri operatori dello stesso settore;
  • svolgere, in via strettamente accessoria e strumentale al perseguimento dei fini istituzionali, attività di commercializzazione, anche con riferimento al settore dell’editoria e degli audiovisivi in genere;
  • svolgere ogni altra attività idonea ovvero di supporto e/o accessoria al perseguimento delle proprie finalità.
  • Clicca qui per scaricare la bozza dello Statuto

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!