ll Comitato Regionale ligure sta per interloquire con ogni società sportiva amatoriale

Sport

Un atleta ha le conoscenze per comprendere che è necessario non staccare la spina e, sfruttando le tante attrezzature da fitness che sono funzionali all’allenamento casalingo, può evitare il rischio di perdere il tono muscolare,

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

In questo periodo storico dove tutte le certezze stanno crollando per via dell’emergenza sanitaria legata al Covid 19 ci sono alcuni settori che sono vitali per il nostro Paese e provano a resistere: uno di questi è sicuramente lo sport.

Quando pensiamo allo sport facciamo l’errore di riferirci solo ai campionati professionistici, per esempio la Serie A parlando di calcio, ma in realtà esistono anche le competizioni dilettantistiche che vanno attenzionate e non devono essere abbandonate anche per la loro funzione sociale di educazione alla disciplina e alla leale collaborazione.

Infatti anche se le competizioni dilettantistiche non spostano grandi quantità di denaro, sono importanti perché ci sono persone che lavorano e tante altre che praticano tante discipline sportive sia per divertirsi che per mantenersi in forma.

Però la pandemia sta mettendo molto in difficoltà le competizioni di calcio dilettantistico e il motivo è semplice: per rispettare il protocollo di prevenzione dal Covid 19 servono risorse economiche aggiuntive che spesso non ci sono nelle casse delle associazioni sportive dilettantistiche che devono contare  solo sulle modeste quote di iscrizione e generosità degli sponsor locali.

Per questo motivo in Liguria il comitato Regionale ha deciso di programmare una serie di incontri in modalità web con le diverse società dilettantistiche. Lo scopo, come sottolineato dal Presidente Ivaldi, è quello di discutere delle tantissime difficoltà che si incontrano in questo periodo, per provare a stabilire i tempi e le modalità di ripresa.

Ogni giorno si discuterà con una categoria partendo dai club che partecipano al campionato di Eccellenza il giorno 23 novembre, per poi proseguire con quelli del campionato di Promozione e a seguire da quelli dei vari gironi della prima categoria. Le modalità per accedere alla piattaforma con la quale verrà organizzato ogni incontro verranno inviate all’indirizzo di posta elettronica ufficiale della Società come rilevato dal Sistema Federale AS400.

Purtroppo in questo periodo il calcio dilettantistico è in difficoltà: molti atleti sono fermi per la sospensione delle competizioni e tanti altri sono a casa in quarantena per seguire il protocollo, avendo contratto il Covid 19.

Come afferma l’esperto personal trainer Fabio Agati di www.pazziperilfitness.it: “In questo momento, il mantenimento di una routine di allenamento è importante per rafforzare e mantenere la condizione atletica e l’immunità, essenziale per ridurre il rischio di infezione virale. A tal proposito è consigliato il mantenimento delle specificità di ogni sport, rispettando le caratteristiche tecniche e metaboliche. Ad esempio per i calciatori si può fare circuit training (piegamenti, addominali, salti sul posto…), alternando tapis roulant o cyclette con variazioni di velocità e sforzo”.

Un atleta ha le conoscenze per comprendere che è necessario non staccare la spina e, sfruttando le tante attrezzature da fitness che sono funzionali all’allenamento casalingo, può evitare il rischio di perdere il tono muscolare, che gli comporterebbe grossi problemi al momento della ripresa dell’attività agonistica.

I benefici sono tanti e riguardano chiaramente anche la salute mentale, oltre a combattere il rischio delle patologie dovute alla sedentarietà che corrono specialmente gli anziani, che come sappiamo sono tra le fasce più deboli ed esposte al virus.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!