Imperia: “salviamo il Natale”, l’I.C. Littardi presenta il laboratorio di scrittura creativa della scuola di Via Ulivi

Cultura e manifestazioni

“Gli alunni hanno prodotto alcune semplici storie immaginando un Natale da salvare. Si sono impegnati condividendo idee, personaggi ed eventi magici, con un Babbo Natale malato che si salva grazie ai piccoli Imperiesi!” Con queste storie parteciperanno al concorso Storia di Natale.

Il laboratorio di scrittura creativa è stato una delle numerose attività svolte nel precedente anno scolastico quando, durante l’emergenza sanitaria e la conseguente sospensione delle attività didattiche in presenza, tutta la Comunità scolastica dell’I.C. Littardi si è adoperata per mantenere vivo il dialogo educativo, mettendo in atto strategie e metodologie necessarie per non interrompere i percorsi di apprendimento, arricchendoli di attività trasversali, coinvolgenti e inclusive.

Tra le varie proposte progettuali, il laboratorio di scrittura creativa, “SPAESI”. Un atlante di geografia fantastica”, organizzato dall’INDIRE-Piccole Scuole, è stata accolto con entusiasmo dagli alunni, che sperimentando diverse modalità di scrittura collaborativa, si sono avventurati in storie e intrecci di rime, nella felicità di esprimersi e di giocare con la fantasia proprio come suggerisce Gianni Rodari, nella Grammatica della Fantasia.

L’Istituto Littardi è entrato a far parte del Movimento nazionale INDIRE-Piccole Scuole grazie alle indicazioni del Dirigente Scolastico, Prof.ssa Caterina La Russa, che ha fortemente promosso l’adesione al Movimento. Sotto la guida della docente C. Scopelliti, le storie scritte sono state raccolte in un libro digitale, corredato anche dai disegni fatti dagli alunni che sono stati invitati a creare un mazzo di carte con le lettere dell’alfabeto per scegliere i nomi dei protagonisti delle storie, le qualità di questi personaggi, i luoghi, in un gioco di combinazione tra le lettere sorteggiate e le iniziali degli elementi narrativi.

Cosi’ sorteggiata la A, hanno avuto vita Aurora e l’elemento magico della favola, l’albero; con le lettere E ed I sono nate le sorelle della protagonista, Elena, Enrica, Ilaria; con la B, il bosco, e così via. Ogni elemento narrativo è stato creato dalla fantasia di ciascun alunno e poi condiviso con l’intera classe, nel gioco un po’ magico e combinatorio delle carte di lettere. In questo clima fantastico sono nate tante piccole storie: bastava un pensiero, una parola da aggiungere o togliere, un finale diverso, una parte scritta da un altro bambino, per permettere alla fantasia del singolo di arricchirsi della fantasia dell’altro e tutti insieme creare la storia. Nel gioco creativo della scrittura, attraverso semplici frasi, con l’apporto di tutti si può costruire una storia per tutti, una storia in cui un mattino ci si sveglia e il mondo diventa dei bambini, che vanno alla ricerca delle caramelle da lanciare contro il virus (coronavirus) per allontanarlo per sempre.

Ora questa nuova esperienza creativa ha spinto gli alunni a cimentarsi con storie in cui certamente riusciranno ad aiutare Babbo Natale e a salvare il Natale per tutti! Un grosso in bocca al lupo per questo nuovo laboratorio e come dicono gli alunni della III B: “Maestra anche se non vinciamo, l’importante è partecipare. Noi ci divertiamo a scrivere le nostre storie, a raccoglierle nei nostri ebook e a rileggerle!”.