Imperia: grave carenza di organico, Comune corre ai ripari e chiede “aiuto” ai part-time

Attualità Imperia

Dal 2018 al 2022 il Comune conta di perdere in totale, con la pensione anticipata (“quota cento”) 78 dipendenti.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Il Comune di Imperia, vista la grave carenza di organico, in particolar modo per quel che concerne il settore Lavori Pubblici e Urbanistica, ha deciso di correre ai ripari dando indirizzo al dirigente del settore, Alessandro Croce, di rivalutare i part time volontari.

Imperia: carenza di organico, il Comune corre ai ripari

Nel dettaglio, dal 2018 al 2022 il Comune conta di perdere in totale, con la pensione anticipata (“quota cento”) 78 dipendenti, così suddivisi: 61 nel triennio 2018/2020 e 17 nel biennio 2021/2022.

Per far fronte alla carenza di personale, l’amministrazione Scajola ha deciso, vista l’impossibilità di procedere a nuove assunzioni per via delle limitazioni previste dal piano di riequilibrio finanziario, di dare indirizzo al dirigente dei settori Lavori Pubblici e Urbanistica, alle prese con le maggiori difficoltà, di “procedere alla rivalutazione dei part time volontari, favorendo, dove possibile, il rientro a tempo pieno di dipendenti attualmente a tempo parziale,  nell’ambito dei Servizi ove sia ritenuto necessario, al massimo per n. 1 unità di personale per ciascun Settore”.

Il passaggio da part-time a tempo pieno non costituirà nuova assunzione e non inciderà sul fabbisogno di personale, ma incidendo, invece, sulla spesa di personale, dovrà essere approvato dal Dirigente dei servizi finanziari.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!