Covid, scuole: il 7 gennaio si torna in classe, lezioni in presenza al 50%. “Chiusi tutti i tavoli con i Prefetti”

Coronavirus

Il 7 gennaio riapriranno le scuole superiori, con lezioni in presenza al 50%. Lo ha annunciato questo pomeriggio il Ministro degli Interni Luciana Lamorgese.

Covid: 7 gennaio si torna a scuola

“Ho fatto un incontro con tutti i Prefetti sul territorio – ha dichiarato il Ministro degli Interni – Posso dire che tutti i tavoli per l’apertura delle scuole il 7 gennaio hanno chiuso positivamente, quindi verranno riaperte le scuole. Sono stati raggiunti gli accordi operativi in sede territoriale ed è importante che i ragazzi tornino a scuola, perchè è un momento di socialità che non può essere sostituito dalle lezioni online. Tramite i Prefetti siamo riusciti a chiudere tutti i tavoli, è un motivo di soddisfazione per noi”.

La notizia è stata confermata dal Sottosegretario alla Salute Sandra Zampa.

“Dal 7 gennaio riapriranno le scuole che sono state chiuse fino a prima della pausa per le festività di Natale. Per quanto riguarda materne ed elementari, che erano già aperte a dicembre, nulla cambia e tutto continuerà come prima”.

In merito a un ritorno dalle vacanze con l’Italia tutta in zona gialla, Zampa ha aggiunto: “Non conosco esattamente i dati di tutte le regioni, ma siccome le cose stanno andando meglio penso proprio che andrà in questo modo. Non si possono escludere nuove zone rosse, dipenderà dall’andamento dei dati. Il 7 gennaio si ricomincia con la normale colorazione, giallo, arancione e rosso, sulla base delle misurazioni illustrate ogni settimana e che tutti conoscono, a partire dalle Regioni”.