Imperia: maltempo, ancora pioggia e neve nell’entroterra. Da mercoledì 6 gennaio fenomeni in miglioramento/Le previsioni

Attualità Imperia

Per oggi, martedì 5 gennaio, sono attese precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o di temporale.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Ancora instabilità sulla Liguria, con piogge, temporali e nevicate.

Alla luce delle ultime uscite modellistiche Arpal ha prolungato fino alla mezzanotte di oggi, martedi’ 5 gennaio, l’allerta gialla per neve che interessa i versanti padani di ponente (Zona D, valle stura ed entroterra savonese fino alla val bormida) e versanti padani di levante (Zona E, Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia).

Precipitazioni nevose hanno interessato nelle ultime 24 ore buona parte delle zone interne della regione con accumuli che hanno toccato: 16 centimetri a Monte Settepani (Osiglia, Savona),14 ad Alto Madonna del Lago (Savona), 13 a Verdeggia (Triora, Imperia), 9 a Urbe Vara Superiore (Savona), 8 a Ferrania (Cairo Montenotte, Savona), 7 a Dego Girini (Savona) e Cuccarello (Sesta Godano, La Spezia), 3 a Valbrevenna (Genova) e Amborzasco (Santo Stefano d’Aveto, Genova). Da segnalare anche come il nivometro di Monte Settepani ( a 1375 metri sul livello del mare) registri un accumulo complessivo di ben 141 centimetri. Sulla costa, invece, deboli piogge hanno interessato buona parte dell’arco regionale.

Temperature minime decisamente rigide nelle zone interne: -7.7 a Poggio Fearza(Montegrosso Pian Latte, Imperia), -6.4 a Pratomollo (Borzonasca, Genova), -4.8 a Monte Settepani (Savona), -4.0 a Santo Stefano d’Aveto (Genova), -3.7 a Casoni di Suvero (Zignago, La Spezia).

Per oggi, martedì 5 gennaio, sono attese precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o di temporale. Sul fronte nevicate fenomeni deboli sui versanti padani a bassa quota, spolverate nevose con possibili rovesci e accumuli localmente maggiori sull’interno del settore centrale (zona B, quota neve 300 metri) sulle zone più orientali del Ponente (zona A, quota neve 500-600 metri) e su quelle più occidentali di Levante (zona C, quota neve 500 metri).

I fenomeni saranno in graduale attenuazione dalla seconda parte della giornata (con zero termico in leggera risalita dalla serata), preludio a un lento miglioramento atteso per la giornata di domani, mercoledì 6 gennaio.

Ecco i fenomeni meteorologici segnalati dall’avviso meteo emesso questa mattina:

OGGI MARTEDI’ 5 GENNAIO: condizioni di instabilità per il transito di un minimo barico sul Tirreno con precipitazioni sparse che potranno assumere anche carattere di rovescio o temporale al più moderato. Nevicate deboli su D ed E anche a quote basse. Spolverate nevose a quote collinari, con locali cumulate maggiori, su interno di B, interno occidentale di C e interno orientale di A. Fenomeni in graduale attenuazione nella seconda parte della giornata. Vento forte dai quadranti settentrionali su B e C, con locali raffiche fino 60-70 km/h.

DOMANI MERCOLEDI’ 6 GENNAIO: Mare localmente agitato per onda formata da sud-ovest su C. Possibili locali gelate nei fondovalle delle zone interne.

DOPODOMANI GIOVEDI’ 7 GENNAIO: nulla da segnalare

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale:

  • A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa
  • B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno
  • C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla
  • D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida
  • E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!