Imperia: allarme cinghiali su Capo Berta. Campagne e muretti devastati, rischi anche per la circolazione stradale / Il caso

Cronaca Cronaca Imperia

Diverse le segnalazioni giunte da residenti e proprietari di terreni della zona, che, in alcuni casi, dichiarano di aver rinunciato a coltivare e a ristrutturare i muretti a secco

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

E’ ancora una volta allarme per la massiccia presenza di cinghiali sulle pendici del Capo Berta, sia sul versante imperiese, che su quello dianese. Diverse le segnalazioni giunte da residenti e proprietari di terreni della zona, che, in alcuni casi, dichiarano di aver rinunciato a coltivare e a ristrutturare i muretti a secco. La presenza degli ungulati, in gran numero, infatti rende vano qualsiasi intervento.

Terreni coltivati devastati, muretti a secco e impianti di irrigazione distrutti. Pericolo anche per la circolazione stradale lungo il Capo Berta

Soprattutto nel corso della notte, i cinghiali, alla ricerca di cibo, scavano le campagne e distruggono muretti a secco e impianti per l’irrigazione, mandando in fumo in pochi minuti il frutto di giornate di sudore e fatica. Ma il problema non è soltanto questo. Come già accaduto in passato, infatti è concreto il rischio che i cinghiali possano attraversare anche l’Aurelia lungo il Capo Berta, già di per sé pericoloso, creando ulteriori rischi per la circolazione stradale.

Situazione già segnalata, ma senza risultati. Chieste battute di caccia straordinarie o la cattura e il trasferimento degli animali

Residenti e proprietari di terreni dicono di aver già più volte segnalato la situazione, chiedendo delle battute di caccia straordinarie o in alternativa la cattura e il trasferimento degli animali, che risultano essere in numero sempre più crescente e per nulla intimoriti dalla presenza di esseri umani, abitazioni e veicoli.

 

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!