Alassio sogna l’America’s Cup con Pietro Sibello, reduce dal trionfo alla Prada Cup. Per lui il Palazzo comunale si illumina con il Tricolore

Alassio e Andora

A bordo dello scafo portacolori italiano c’è il velista alassino Pietro Sibello, che si appresta a viere ora la sua seconda America’s Cup

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Nel successo di Luna Rossa, che battendo gli inglesi di Britannia e vincendo la Prada Cup, si è aggiudicata l’accesso all’America’s Cup al via il 6 marzo, c’è anche un po’ di Alassio.

A bordo dello scafo portacolori italiano c’è infatti il velista alassino Pietro Sibello, che si appresta a viere ora la sua seconda America’s Cup. Per festeggiare la vittoria e incoraggiare lui e il team, il Palazzo comunale di Alassio sarà illuminato con il Tricolore fino alla fine dell’America’s Cup.

Agostini: “Orgoglioso di aver avuto la possibilità di insegnare a Pietro ad andare a vela. Un pensiero va a Sergio Gaibisso”

Sottolinea Rinaldo Agostini, oggi presidente della Marina di Alassio, ma primo istruttore dei fratelli Sibello: “Pietro insieme al team di Luna Rossa hanno conquistato la Prada Cup, che darà loro diritto di sfidare i detentori della Coppa America Neozelandesi. Le regate di semifinale sono cambiate da quando Pietro, oltre che trimmer della randa, è diventato anche tattico/stratega, per aiutare Checco Bruni e James Spithill nelle scelte sul bordeggio. Appuntamento al 6 marzo per la finale della America’s Cup. Adesso godiamoci la vittoria dei nostri ragazzi. Un pensiero va a Sergio Gaibisso, presidentissimo del Cnam e della Fiv, che ha sostenuto i Sibello da subito. Sono molto orgoglioso di avere avuto la possibilità di insegnare a Pietro, così come a Gianfranco, ad andare a vela. Forza Luna Rossa, forza ragazzi, andiamo a vincere ancora​”.

Zucchinetti: “Mi sembra un sogno, con Pietro e Checco Bruni sono cresciuta sui campi di regata di mezzo mondo”

Dice Roberta Zucchinetti, ex campionessa di vela e oggi consigliera incaricata allo Sport del Comune di Alassio: “Dopo 21 anni torniamo in finale di America’s Cup, sembra un sogno. Penso che con Pietro e Checco Bruni sono cresciuta sui campi di regata di mezzo mondo. Penso che mi sembra un sogno e sono felicissima per loro, per tutto il team, per tutto il movimento della vela. Qualche giorno di pausa e riposo poi il team riprenderà gli allenamenti, per tornare in acqua contro i neozelandesi dal 6 marzo. C’è già attesa. Sappiamo poco o nulla della loro barca, ma i nostri ragazzi hanno già dato prova del loro valore. Il sogno è più vivo che mai. In ogni caso, dovremo prepararci a riaccogliere Pietro nella sua Alassio. Dovremo studiare qualcosa all’altezza dell’impresa compiuta“.

Melgrati: “Lo sport unisce e porta il nome di Alassio nel mondo”

Per il sindaco Marco Melgrati, “ancora una volta lo sport non solo unisce, ma porta il nome della nostra città nel mondo. In questi giorni stiamo pensando a festeggiare la nazionale che partì da Alassio per conquistare la Coppa del Mondo, registriamo quotidianamente i successi di Luminosa Bogliolo, che quest’anno sarà chiamata all’appuntamento olimpico e oggi voliamo sui foil di Luna Rossa con Pietro Sibello, che con il suo team ha sollevato il trofeo Prada, conquistando il biglietto per la finale di America’s Cup. Non ci sono parole per descrivere l’emozione che questi grandi campioni, con i loro successi, riescono a regalare alla nostra città. Credo che ognuno di loro senta lo straordinario calore che da Alassio li raggiunge in ogni occasione, sempre“.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!