Imperia: colpo di scena in consiglio. Falbo-Seris, minoranza ritira pratica su incompatibilità

Consigli comunali Imperia Politica Politica

La minoranza consiliare ha ritirato la pratica sulla contestata incompatibilità del consigliere comunale di maggioranza (Area Aperta) Giuseppe Falbo.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

La minoranza consiliare ha ritirato la pratica sulla contestata incompatibilità del consigliere comunale di maggioranza (Area Aperta) Giuseppe Falbo. Lo ha annunciato il capogruppo del Movimento Cinque Stelle Maria Nella Ponte.

Imperia: incompatibilità, ritirata pratica consigliere Falbo

“Nell’ordine del giorno – ha spiegato – il punto relativo alla contestazione dell’incompatibilità del Consigliere Falbo si è trasformato da delibera a discussione, che non prevede la votazione. E’ stata dunque mia premura contattare il presidente Pino Camiolo, chiedendogli una modifica. Inizialmente mi era stato riferito che si trattava di una erronea interpretazione degli uffici, poi che si trattava di un errore materiale. Ho parlato più volte con il Presidente Camiolo per rimediare a questa circostanza e riportare la nostra proposta alla forma originale, ovvero una delibera.

Ho proposto di convocare una nuova conferenza capigruppo o di comunicare la modifica via Pec a tutti i consiglieri. Di fatto non è stato possibile. Chiedo di ritirare questa pratica perché, come concordato con il presidente, presenteremo una nuova richiesta”.

L’iter dell’appalto e l’aggiudicazione alla Clean Star di Giuseppe Falbo

Il servizio di pulizia degli stabili comunali è stato affidato a Seris per effetto di una delibera del Consiglio comunale approvata il 29 luglio 2019. Con atto del 19 dicembre 2019, il Comune ha affidato alla Seris Srl il servizio triennale, di pulizia di tutti gli stabili comunali, tranne i due mercati coperti di Porto e Oneglia. Per l’espletamento del servizio il Comune versa nelle casse della Seris 61 mila euro. Con successivi atti, semestrali, il Comune affida a Seris il servizio di pulizia dei mercati di Oneglia e Porto Maurizio per un importo totale di poco meno di 30 mila euro, interamente erogati, anche in questo caso, dal Comune di Imperia.

Nell’estate del 2020 la Seris decide di scorporare il servizio di pulizia, affidando a una ditta esterna la pulizia del Comune di Imperia e dei mercati coperti di Oneglia e Porto Maurizio. Per farlo bandisce una gara, a invito, per l’affidamento del servizio dall’agosto 2020 all’agosto del 2022. Le ditte invitate sono cinque, Clean Star, Coopservice, Ecoserviceline, La Puliter e Margherita Multiservice. Tra le imprese invitate figura anche la Clean Star, di proprietà del consigliere comunale Giuseppe Falbo.

Dopo un lunghissimo iter, il 1° dicembre 2020, in forte ritardo rispetto alle attese, anche per via dell’emergenza Covid che ha messo a dura prova il settore amministrativo della Seris, il servizio viene aggiudicato alla Clean Star di Giuseppe Falbo, per la migliore offerta. Il 2 gennaio del 2020 la Seris e Giuseppe Falbo firmano il contratto di affidamento del servizio.

La Seris, dunque, con proprio personale, si occuperà delle pulizie di tutti gli stabili comunali, tranne Comune e mercati coperti, di cui si occuperà invece la Clean Star. Il tutto finanziato dal Comune di Imperia, per un totale di circa 90 mila euro. Il contratto tra Seris e Clean Star prevede l’erogazione di 4 mila euro al mese. Oltre ai 4 mila euro sono previsti interventi extra, a pagamento, che potranno essere richiesti all’occorrenza dalla Seris, su indicazione del Comune di Imperia.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!