Cervo: il Comune inaugura il “Municipio Virtuale”, sportello digitale al servizio dei cittadini/I dettagli

Attualità Golfo Dianese

L’importante passo avanti rappresentato da questo servizio è stato reso possibile dal contributo messo a disposizione dal Ministero per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Il Comune di Cervo ha inaugurato con il 1 marzo il nuovo servizio digitale dedicato ai cittadini. Si chiama Municipio virtuale ed è raggiungibile da un bottone blu ben evidente sulla home page del sito del Comune, appena rinnovato secondo gli standard nazionali stabiliti dall’Agenzia per l’Italia digitale.

L’importante passo avanti rappresentato da questo servizio è stato reso possibile dal contributo messo a disposizione dal Ministero per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale. Il 28 febbraio 2021 è scattato infatti il termine entro il quale le Pubbliche amministrazioni devono adeguarsi alla normativa sulla semplificazione e innovazione digitale integrando SPID come sistema unico di autenticazione per l’accesso ai servizi pubblici digitali, la piattaforma pagoPA nei sistemi di incasso per la riscossione delle entrate, e avviando progetti di trasformazione digitale per rendere disponibili i propri servizi sull’App IO per smartphone.

Con il Municipio virtuale, il Comune di Cervo porta il Municipio a casa di ogni cittadino. Il servizio è infatti uno sportello grazie al quale ogni utente può effettuare diverse operazioni come monitorare stati di pagamento dei tributi o controllare l’avanzamento di pratiche, ma anche inoltrare richieste e istanze. Attraverso la App IO, sulla quale, oltre al sito, sarà disponibile il Municipio virtuale, l’utente potrà essere messo al corrente dello stato di avanzamento delle pratiche, e potrà scaricare documenti, certificati o concessioni in base a quanto richiesto.

«Quando abbiamo progettato il nuovo sito, ci siamo posti come obiettivo quello di dover fornire servizi al cittadino potenziando tutte le soluzioni per agevolarlo – sono le parole della sindaca Lina Chaavevamo delle scadenze e abbiamo operato velocemente per rispettare i termini e poter offrire un servizio che riteniamo centrale».

Cervo ha scelto di aprire il servizio non solo ai residenti, ma a tutti i cittadini iscritti regolarmente a SPID

«Come località turistica e di seconde case – prosegue la sindaca – ci è sembrato importante non limitare l’accesso al Municipio virtuale ai soli residenti, ma lasciare la possibilità a tutti gli ospiti di Cervo di poterne usufruire».

Il software attraverso il quale viene erogato il servizio attinge infatti all’anagrafe nazionale e l’Amministrazione di Cervo ha scelto di lasciare aperta a chiunque, non solo ai residenti, la possibilità di usufruire dei servizi digitali di certificazione. Gli unici vincoli sono la residenza italiana e il possesso di uno SPID per il riconoscimento.

Il Municipio virtuale inaugura un processo di transizione e semplificazione verso i servizi online che riconosce Cervo come uno dei pochi comuni ad aver centrato la scadenza del 28 febbraio. Uno sportello online destinato a crescere, con l’allargamento delle tematiche e proposte per tutti i cittadini che sempre più potranno usufruire di un servizio comodo, disponibile anche da casa (aspetto centrale in un momento di emergenza sanitaria come quello attuale), rapido e gratuito. Se infatti i cittadini potranno continuare a recarsi in Comune per ogni tipo di documento e istanza e disporre delle consuete procedure, i certificati scaricati dal Municipio virtuale sono scevri da diritti e dunque gratuiti.

  • • Indirizzo web del nuovo sito del Comune di Cervo: https://comune.cervo.im.it/
  • • Indirizzo web del Municipio virtuale (raggiungibile dalla home page del sito): https://cervo.comuneweb.it/

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!