Covid, Liguria: disservizi prenotazione vaccini, rabbia Toti. “Medici non rispondono o non sanno niente? Scandaloso, grave negligenza”

Coronavirus Provincia

“Evitiamo che il comportamento di pochi infici il gigantesco sforzo di un’intera categoria”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Evitiamo che il comportamento di pochi infici il gigantesco sforzo di un’intera categoria“. Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti oggi, 9 marzo, nel consueto punto stampa sull’emergenza Covid, in merito alle segnalazioni pervenute alla Regione su disservizi nella prenotazione dei vaccini. A partire dal pomeriggio di oggi, infatti, è possibile prenotare per personale scolastico, vigili urbani, protezione civile, uffici giudiziari e vulnerabili.

In totale sono state 3.590 le prenotazioni, ma non sono mancati medici impreparati o irraggiungibili. Un disservizio che ha infastidito, e non poco, Toti.

Covid, Liguria: prenotazione vaccini, rabbia Toti

“Oggi è la prima giornata in cui i medici di medicina generale stanno prendendo le prenotazioni e qualificando i propri pazienti per le ultra vulnerabilità e la presa in carico del sistema sanitario regionale – ha dichiarato Toti – Ieri un’ordinanza del ministro Speranza ha allargato l’utilizzo del vaccino Astrazeneca alle categoria sopra i 65 anni. Stiamo lavorando per l’organizzazione per un nuovo piano strategico vaccinale, su cui sta lavorando anche il Ministero. Il sistema dei medici di medicina generale per essere la prima giornata ha funzionato abbastanza bene nella maggioranza dei casi. Li ringrazio davvero perchè è uno sforzo che stiamo chiedendo. 5.200 pazienti sono stati presi in carico dai medici di famiglia. I più fragili sono indirizzati verso le Asl e i centri. 3.590 sono i prenotati direttamente negli hub di vaccinazione di medicina generale che apriranno lunedì prossimo. Per essere un sistema sperimentale è stato un discreto successo”.

“Purtroppo però ci arrivano molte segnalazioni di medici di medicina generale che dicono di non sapere nulla o che spengono il telefono o dichiarano che la loro reperibilità è limitata in alcuni orari del giorno – ha ha aggiunto Toti  Francamente è un comportamento che inficia un’intera categoria, ingiustamente. Ritengo che sia scandaloso che qualcuno oggi non abbia ancora avuto modo di informarsi visto che Regione Liguria ha fornito non solo il sistema di prenotazione, non solo il tutorial web per imparare ad usarlo, francamente assai semplice, ma anche tutte le indicazioni per le modalità di accesso al servizio e come trattare i propri pazienti, gli hub di vaccinazione e il personale dedicato. E lo ha fatto tramite la rete più capillare possibile, quindi non credo esista un medico di medicina generale, se non per sua negligenza grave, che non conosca quali siano i suoi compiti. 

Quella dei medici di medicina generale è una categoria che ringrazio davvero, a partire dalle rappresentanze sindacali. Evitiamo che il comportamento di pochi infici il gigantesco sforzo di un’intera categoria. Per quei medici che avessero ancora difficoltà a comprendere il servizio che devono fornire, per altro stabilito dal contratto nazionale, e retribuito, c’è un numero verde di Liguria Digitale che è attivo e che può assisterli passo passo nell’utilizzo di tutti gli strumenti. Nei prossimi due giorni apriremo anche un numero verde per i cittadini, per segnalare inadempienze”.

 

 

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!