Covid, Imperia: Tari e suolo pubblico, nuove misure di sostegno. Comune incontra Associazioni categoria. “Abbiamo fatto quanto possibile per sostenere le imprese”/I dettagli

Coronavirus Imperia Politica

La Giunta Municipale di Imperia ha approvato ulteriori misure per il sostegno dei pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, colpiti dalle restrizioni adottate a seguito dell’emergenza sanitaria.

Covid, Imperia: nuove misure di sostegno alle attività economiche

La delibera prevede, per l‘allestimento di dehors esterni, un aumento gratuito fino al 50% dello spazio occupato fino alla fine dell’anno. È prevista inoltre l’esenzione del tributo Tari giornaliera (TARIG) sugli ampliamenti di superficie per il 2021 e l’annullamento delle richieste di pagamento della Tari giornaliera per l’anno 2020.

È stato inoltre dato mandato all’ufficio commercio di predisporre un protocollo d’intesa con la associazioni di categoria maggiormente rappresentative al fine di concordare una procedura autorizzatoria semplificata per il rilascio o la proroga delle concessioni di suolo pubblico.

La delibera arriva a seguito di una serie di tavoli di confronto tra l’Amministrazione cittadina e le associazioni di categoria Confcommercio, Confesercenti e Confartigianato.

“L’indirizzo del Sindaco Scajola è stato sin dal primo giorno quello di sederci intorno a un tavolo e cercare un confronto. Il Comune ha strumenti limitati a sua disposizione, ma abbiamo posto in essere tutto quanto era nelle nostre possibilità per sostenere le imprese del territorio. Abbiamo riscontrato una buona condivisione sul metodo e intendiamo proseguire su questa strada, perché Imperia ha enormi potenzialità che dovranno essere valorizzate nel prossimo futuro con la collaborazione di tutti”, dichiarano gli assessori al Commercio e ai Servizi Finanziari, Gianmarco Oneglio e Fabrizia Giribaldi.

“La strada intrapresa è quella giusta, ma riteniamo ancora del tutto insufficiente la scontistica Tari sul 2020, rapporta al calo del fatturato delle attività economiche e auspichiamo che sul 2021 questo gap possa essere recuperato, anche alla luce della disponibilità dell’Amministrazione comunale – sottolinea il presidente Fipe Confcommercio Imperia Enrico Calvi.

“Ringraziamo il Comune per la comprensione dei problemi che abbiamo posto e riteniamo sia soddisfacente quanto deliberato. Ci auguriamo che possa proseguire anche in futuro il tavolo di confronto creato dagli assessori competenti perché è utile ad avere il polso della situazione. Noi ci faremo sempre portatori delle esigenze delle diverse attività del territorio e confidiamo di poter contare sulla preziosa collaborazione da parte dell’Amministrazione”, dichiara il Presidente di Confesercenti Imperia Ino Bonello.

“Abbiamo apprezzato e siamo soddisfatti del metodo che l’Amministrazione ha adottato nel coinvolgere le associazioni perché sono quelle che conosco di più le esigenze del territorio. Siamo arrivati a questo punto positivo e, ringraziando l’Amministrazione, auspichiamo per il futuro di continuare con questa collaborazione”, dichiara Confartigianato tramite il presidente cittadino Federico Fresia e Ornella Agnese, tecnico che ha preso parte ai lavori del tavolo.