Covid Liguria, Bassetti: “Il rubinetto si è chiuso e si è aperto il tappo. Picco raggiunto, ora dati in rapida discesa”. Intanto bocciata la terapia con plasma iperimmune

Coronavirus

Bassetti è intervenuto in occasione del tradizionale punto stampa sul Covid di Regione Liguria, alla presenza del presidente Giovanni Toti, nel corso del quale è emerso come i posti letto occupati da pazienti Covid, nelle terapie intensive liguri, siano calati dagli 81 della settimana ai 74 di oggi

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Si è chiuso il rubinetto e si è aperto il tappo della vasca. Uso questa metafora per dire che si è registrato un importante alleggerimento dei ricoveri in tutte le nostre strutture ospedaliere in Liguria. Possiamo dire che il picco è stato raggiunto e ora stiamo rapidamente scendendo“. Lo ha dichiarato questa sera Matteo Bassetti, infettivologo e responsabile regionale delle Malattie Infettive.

I posti letto nelle terapie intensive, occupati da malati Covid, calati da 81 a 74 nell’arco degli ultimi giorni

Bassetti è intervenuto in occasione del tradizionale punto stampa sul Covid di Regione Liguria, alla presenza del presidente Giovanni Toti, nel corso del quale è emerso come i posti letto occupati da pazienti Covid, nelle terapie intensive liguri, siano calati dagli 81 della settimana ai 74 di oggi. Allo stesso modo, come ha spiegato il responsabile del Dipartimento Urgenza ed Emergenza Angelo Grattarola, “nei Pronto soccorso liguri inizia a registrarsi una pressione legata a un ritorno di malati non Covid e alla necessità di rimodulare i posti letto per accogliere patologie diverse dal Coronavirus”.

Bassetti: “Dati positivi con gli anticorpi monoclonali. Plasma iperimmune non funziona per pazienti gravi”

Bassetti ha anche voluto fare il punto sulle terapie adottate. Sottolinea Matteo Bassetti: “Ad aiutarci nel cammino verso i dati positivi di oggi, sono stati anche gli anticorpi monoclonali, ormai impiegati in tutte le nostre Asl. In totale in Liguria stiamo trattando 75 pazienti, di cui 19 nell’Asl 1 Imperiese . Stiamo portando avanti anche nuovi studi e un progetto di telemedicina, mentre è stato finalmente sancito, spero una volta per tutte, dall’Aifa, che il plasma iperimmune dimostra di non funzionare nei pazienti gravi. Lo dicono gli studi di Aifa e spero sia finita qui questa discussione”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!