Imperia: visita del sottosegretario Mulé. Dall’Aurelia Bis al raddoppio della SS28, ecco le grandi opere per il rilancio della città

Imperia Politica Politica

Oggi, 12 aprile, il Sottosegretario alla Difesa Giorgio Mulé in visita istituzionale a Palazzo Civico.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Dalla nuova Caserma dei Carabinieri all’Aurelia Bis, dalla variante della SS28Pontedassio-Imperia al nuovo acquedotto Roja. Sono questi alcuni progetti di grandi opere che il Sindaco Claudio Scajola e la sua Giunta hanno presentato oggi, 12 aprile, al Sottosegretario alla Difesa Giorgio Mulé, in visita istituzionale a Palazzo Civico.

Claudio Scajola

“Un Parlamentare che non risiede qui, ma ha sentito in questi anni i problemi dell’imperiese e del sanremese in particolare.

Sull’annosa vicenda del rifornimento idrico, con un suo ordine del giorno, passato con la scorsa Finanziaria, ha impegnato il Governo a finanziare il nuovo acquedotto del Roja.

La proposta, presentata, da anni, dal Comune di Imperia , e fatta propria dall’Ato idrico e dal commissario Checcucci, inviata a Roma al Ministero competente delle Infrastrutture, si trova un impegno unanime del Parlamento. Siamo molto fiduciosi, che il Governo centrale finanzierà l’acquedotto del Roja”.

Ecco le altre nostre proposte.

Polo Sociale di Imperia. Abbiamo messo insieme Comune di Imperia, Casa di Riposo di Imperia, Isah, per una nuova realtà che metta insieme i bisogni di assistenza agli anziani, ai disabili, alle loro famiglie e al dopo di noi.

Abbiamo partecipato e presentato domanda per la riqualificazione totale dell’ex Sairo, per un polo di aggregazione. Non solo una ricostruzione di quel degrado che deve essere cancellato, ma di una vera socializzazione tra anziani e giovani .

Stiamo definendo e portando avanti con l’amico Mulè un nuovo ricorso, una domanda, che scade il 4 di giugno, che è stata dal Governo presentata qualche giorno fa, in tempi brevissimi, per una rigenerazione urbana che noi inseriamo sul tema degli edifici scolastici, del patrimonio culturale della città e del potenziamento della viabilità cittadina attraverso una grande elettrificazione. 

Il termine per la presentazione della domanda è il 4 di giugno, stiamo lavorando giorno e notte e siamo pronti per presentarlo. Lo abbiamo illustrato al Sottosegretario.

Grande tema per far venire i turisti. Albenga Carcare Predosa, non mi dilungo, sapete. Il Raddoppio Ferroviario Andora-Finale.

La variante dell’Aurelia Bis di Imperia. Sono più di 15 anni che siamo fermi. I tratti di Sanremo sono più o meno completati, ne manca solo un pezzo, Imperia non ha mai avuto nulla. Abbiamo presentato il progetto.

La partenza finalmente, i finanziamenti ci sono, del traforo Armo-Cantarana. La variante Pontedassio-Imperia, come completamento della Statale 28 che oggi li si ferma e quindi non può avere sbocco in città”.

Questi sono i temi principali”.

Giorgio Mulé

“Ringrazio il sindaco Claudio Scajola che rappresenta la città in modo esemplare. Mi metto a disposizione di questo territorio che ho l’onore di rappresentare in Parlamento: la responsabilità di governo mi obbliga a dare risposte e io mi sto muovendo in questo senso. Abbiamo davanti, per quel che compete il mio ruolo, sfide infrastrutturali e logistiche che dovranno essere vinte nella prospettiva del centenario della fondazione di Imperia nel 2023: l’utilizzo dei fondi del Recovery Fund va in questa direzione e gli otto progetti che il Comune ha presentato e che mi sono stati consegnati sono il banco di prova al quale siamo chiamati”.

Giorgio Mulè

“Imperia è una città che non ha bisogno di un riscatto, ma di essere accompagnata verso un traguardo che è quello del centenario. Attraverso delle opere che il sindaco e la sua Giunta hanno individuato come prioritarie.

Sono otto opere da inserire all’interno del Recovery Plan, le quali, soprattutto per i cittadini del collegio di Imperia e Sanremo, troveranno immediatamente spazio in sede governativa”.

Claudio Scajola

“Il nostro Parlamentare eletto in Riviera è diventato Sottosegretario di Stato. Un Ministero importante come quello della Difesa.

Da 11 anni questo territorio non aveva un rappresentante di Governo. Lo abbiamo e lo abbiamo con una persona autorevole e ascoltata.

Abbiamo bisogno di recuperare un rapporto con lo Stato centrale, attraverso l’Onorevole Mulè alla quale abbiamo affidato per il suo interessamento di poter rappresentare a Roma ciò che ha ancora bisogno questo territorio per crescere. Siamo certi che lo poterà avanti con grande impegno.

È una buona giornata, per un recupero di rapporto con il Governo centrale”.

Giorgiò Mulè, qualche anno fa lei era un paracadutato. Adesso è diventato un salvatore della patria?

“Sono ancora paracadutato. Essendo alla Difesa, ancora di più ho il paracadute per cascare su Imperia. A me piace misurarmi sui risultati e su quello che uno fa. Sono felicissimo di essere paracadutato su Imperia e felicissimo di andare avanti per dare i risultati che questa terra merita”.

 

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!