Ospedale Unico, iter al via: parla assessore Imperia Volpe. “Viabilità? Inopportuno parlarne ora. Prima portiamo a casa il progetto”

Attualità Imperia Provincia

“L’Ospedale di Imperia? Ci auguriamo possa diventare punto di primo soccorso e ospedale di comunità”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“L’Ospedale di Imperia? Ci auguriamo possa diventare punto di primo soccorso e ospedale di comunità. Questo è il progetto che abbiamo presentato nell’ambito della riorganizzazione della sanità regionale”. Così a ImperiaPost l’assessore Luca Volpe in merito al progetto del nuovo Ospedale unico che sorgerà a Taggia. Ieri, 5 maggio, nel corso dell’assemblea dei Sindaci, Mario Conio, Sindaco di Taggia, ha annunciato che entro il 15 luglio il Comune approverà la variante urbanistica a seguito della quale potrà consegnare le aree all’Asl che, a sua volta, potrà dare il via ufficialmente all’iter burocratico-amministrativo per la realizzazione dell’Ospedale Unico.

Imperia: Ospedale Unico, parla assessore Volpe

“In conferenza dei Sindaci – dichiara a ImperiaPost Volpe – il Sindaco di Taggia Conio ha spiegato che entro il 15 luglio il Comune di Taggia approverà la variante urbanistica, atto necessario per poi avviare l’iter di realizzazione dell’Ospedale Unico nell’area a nord della stazione ferroviaria. Avevamo chiesto chiarezza sulle tempistiche ed è stata fatta. L’obiettivo era dare un’accelerata al progetto. Con la variante urbanistica le aree potranno entrare nella disponibilità di Asl che ha assicurato di essere pronta per avviare l’iter.

Viabilità? Non ne abbiamo parlato, ma sarebbe stato inopportuno. Ora l’obiettivo è dare un’accelerata al progetto. Sposo in pieno il pensiero del Sindaco Scajola. Centriamo innanzitutto l’obiettivo dell’Ospedale. Portiamo a casa il progetto, poi tutto il resto verrà di conseguenza. Se aspettiamo di avere una viabilità ottimale per dare il via all’iter progettuale, finirà che qualcuno proporrà di farlo da qualche altra parte.

Capisco le preoccupazioni della gente, sono anche legittime. Noi ci stiamo impegnando al massimo. Pensiamo di fare il bene di tutti con questo progetto. L’emergenza Covid ha messo a nudo tutti i limiti del nostro sistema sanitario. Due ospedali e mezzo stanno facendo una grande fatica a gestire l’emergenza. Bisogna fare i complimenti ai nostri sanitari per l’enorme lavoro che stanno svolgendo in un momento così difficile. E’ chiaro, però, che occorre avere una visione più ampia per mettere in moto i giusti meccanismi.

Il futuro dell’Ospedale di Imperia? Attualmente non si sia. Auspichiamo, come amministrazione, che possa diventare un Ospedale di comunità e un punto di primo soccorso. La nostra idea è che il punto di primo soccorso, a Imperia, gestisca le emergenze. Nel caso di complicazioni verrà disposto il trasferimento a Taggia, se necessario con l’ausilio dell’elisoccorso, che dovrà necessariamente rimanere operativo ad Albenga. 

Quanto costerà il nuovo Ospedale? Si tratta di un progetto da circa 250 milioni di euro. 210 milioni di euro verranno garantiti da Inail, i restanti dalla Regione Liguria, con vari finanziamenti”.

 

 

 

 

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!