Andora: raccolta rifiuti, al via nuovo servizio “porta a porta”. Primi a partire le attività economiche e professionali/I dettagli

Alassio e Andora

Da giugno inizia anche il servizio gratuito di raccolta a domicilio degli sfalci dei giardini privati

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Saranno le attività economiche e professionali, bar, ristoranti, alberghi, esercizi commerciali e alimentari, uffici e studi medici a iniziare, il 18 maggio, la raccolta differenziata ad Andora, con la modalità del Porta a Porta.

Per gli stabilimenti balneari il via è fissato per il 15 maggio. Con ogni categoria, l’Amministrazione ha organizzato incontri specifici per presentare i nuovi servizi attivati sul territorio e le modalità di conferimento rese obbligatorie dalla normativa nazionale e necessarie a evitare sanzioni. Già incontrati i bagni marini, gli esercizi commerciali alimentari e gli albergatori. Dopo le riunioni, le attività economiche, turistiche e gli uffici riceveranno i cassonetti, i mastelli e i sacchetti direttamente nelle loro sedi.

Il servizio per le abitazioni inizierà, invece, ufficialmente dopo l’estate, periodo in cui i residenti e i proprietari delle seconde case, potranno prendere dimestichezza con i tre tipi di raccolta ovvero il Porta a porta a domicilio, le Isole informatizzate e le aree di Raccolta di prossimità.

Andora ha nuclei ad alta densità abitativa, ma anche zone abitate solo in alcuni mesi dell’anno, borgate e piccoli nuclei sparsi nell’entroterra. Per questo si conferirà in modo diverso a seconda della zona di residenza. Le isole ecologiche attuali saranno sostituite con quelle informatizzate con moderne campane accessibili con carta magnetica e saranno posizionati nuovi contenitori di raccolta in tutto l’entroterra che saranno dotati di serratura.

“Il nuovo servizio di raccolta differenziata dei rifiuti, è stato organizzato in base ad un’attenta analisi dei bisogni degli Andoresi in modo da assicurare a tutte le zone del comune i servizi più adatti in base anche alle richieste fatte dai cittadini e condivise dall’amministrazione tutta – hanno spiegato il sindaco Mauro Demichelis, l’Assessore all’Ambiente Maria Teresa Nasi, il responsabile commerciale di Proteo Gabriele Bovetti e il funzionario comunale Paolo Ghione, nel corso dei primi incontri svolti al Parco delle Farfalle – Oltre a organizzare un servizio di raccolta differenziata, obbligatorio per legge, sono state potenziate la pulizia e lo sfalcio. Lo spazzamento delle strade è ora realizzato su tutto il territorio, frazioni comprese mentre prima era limitato al centro. Negli scorsi mesi abbiamo fatto molti sopralluoghi e riunioni con le ditte Egea e Proteo e abbiamo riscontrato molta professionalità e disponibilità che ha permesso di migliorare e ampliare i servizi previsti nel capitolato senza aggravio di costi rispetto a quelli di affidamento”.

La raccolta e pulizia ad Andora ora può contare su un parco mezzi completamente nuovo, con compattatori, spazzatrice, soffioni, camioncini ed attrezzature automatiche per la pulizia dei bidoni già operativi dai primi dell’anno

“Per le attività economiche e turistiche, grandi produttrici di rifiuti, è stato attivato il servizio porta a porta – spiega l’Assessore all’Ambiente Maria Teresa NasiAlcuni sono già esperti o impegnati volontariamente nel differenziare i rifiuti. Gli stabilimenti balneari, primi a partire, non dovranno più conferire nelle isole ecologiche perché i rifiuti saranno ritirati direttamente alle loro attività. Hanno la possibilità di scegliere le dimensioni dei cassonetti a seconda dello spazio a disposizione in spiaggia. Gli studi professionali saranno serviti dal porta a porta o dalle isole informatizzate a seconda della loro ubicazione. Inizia un percorso che faremo insieme con tutti i cittadini e imprenditori che ha l’importante obiettivo di aumentare la raccolta differenziata, abbattere gli esosi costi di smaltimento dell’indifferenziato e ottemperare alle normative”.

Le località che già da anni fanno la differenziata porta a porta continueranno ad avere il servizio anche nelle prossime settimane. E’ in allestimento un Eco-Sportello informativo, in via Santa Lucia, nella ex sede dalla Polizia Locale dove, nelle prossime settimane, sarà possibile ritirare il kit con mastelli, sacchetti e materiale informativo per le utenze residenziali.

“E’ necessario comprendere che un rifiuto ben differenziato può essere anche venduto. L’impegno richiesto va, quindi, a favore di tutti oltre che dell’ambiente – ha spiegato nel corso degli incontri Gabriele Bovetti, responsabile commerciale di Proteo che ha definito il Piano esecutivo del servizio e che in questi giorni sta seguendo le consegne dei kit alle attività economiche – Mi fa piacere poter dire che di concerto con l’Amministrazione abbiamo costruito un servizio su misura per le varie zone del territorio di Andora e siamo disponibili a verificare con le attività eventuali esigenze specifiche e correttivi.”

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!