The Voice: il trionfo di “Marghe” Davico, parla papà Alberto. “Imperia, le vacanze estive e i nonni. Vi racconto mia figlia”

Cultura e manifestazioni

“Sono un padre fiero, emozionato”. Trabocca di orgoglio la voce di Alberto Davico, imperiese.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Sono un padre fiero, emozionato. Trabocca di orgoglio la voce di Alberto Davico, imperiese, contattato dal nostro giornale dopo che sua figlia, Margherita “Marghe” Davico, ha trionfato nell’edizione francese del talent show “The Voice”.

Imperia: The Voice, papà Alberto racconta la figlia Margherita

Alberto Davico ha vissuto a Imperia sino a 35 anni, prima di trasferirsi in Madagascar dove è nata Margherita che, ormai da 6 anni, vive in Francia, a Poitiers. Cresciuta con la passione della musica, trasmessale dalla famiglia, “Marghe” sabato sera ha trionfato a The Voice. Con il 68% dei voti dei telespettatori, ha sbaragliato gli altri tre finalisti, Jim Bauer, Mentissa Aziza e Cyprien, ottenendo un contratto con la Universal Music con cui registrerà il suo primo album.

Alberto, dove ha seguito la finale?

“L’ho vista a casa. Gli studi erano chiusi al pubblico, alle famiglie. Eravamo sempre in contatto con Margherita, appena poteva chiamava. Quando ha vinto quasi non me ne sono reso conto tanta è stata l’emozione. Mia figlia ha esaudito il suo sogno, questa è la cosa più importante per me”.

Si aspettava la vittoria?

“Ero sicuro che potesse farcela. Sapevo che aveva tutte le qualità per fare bene. Non è un caso che abbia vinto. E’ stata premiata dal pubblico. La puntata di sabato è stata vista da 5 milioni e 400 mila francesi. Il 68% del pubblico l’ha votata. Ha combattuto contro dei mostri e ha vinto. E’ una grande gioia per tutti noi”.

Da dove nasce la passione per la musica?

“E’ una passione che arriva dalla famiglia. Mia madre cantava nei cori, lo stesso vale per mio cugino. Mia cugina Margherita è direttrice di coro, mio nonno era direttore della banda del paese, mio zio suonava il clarinetto. Io stesso suonavo il basso negli anni ’80 a Imperia.

Margherita è nata e cresciuta con la musica. In Madagascar la nostra casa era aperta a tantissimi artisti. La zia di Margherita ha avuto una relazione con Jimmy Cliff, che ha frequentato la nostra casa”.

Che rapporto c’è tra Margherita e la musica?

“Quando canta si chiude in una bolla. Margherita vive la canzone, la sente. Ed è quello che i francesi hanno apprezzato in lei. Ha un orecchio assoluto. Le fai sentire una nota e te la riproduce subito. Sente tutti i suoni, questa è una dote naturale rarissima. Ovviamente, dietro al suo talento ci sono anche tanto studio, tante prove, tanta fatica. Non ha mai abbassato la testa davanti alle difficoltà”.

Margherita com’è arrivata a The Voice?

“Aveva già provato a partecipare a The Voice  quando aveva 15 anni, ma in quel momento vivevamo in Madagascar e proprio non potevamo andare a Parigi. Aveva provato una seconda volta e non era stata selezionata, forse perché troppo giovane. Questa volta, invece, è stata direttamente la direzione del programma a chiamarla dopo aver visto il suo curriculum. Margherita lavora presso un parco giochi futuristico a Poitier e organizza delle serate musicali. E durante quelle serate si è fatta notare”.

Com’è cambiata Margherita dopo la vittoria a The Voice?

“Sta bene ed è felice. Sente però di avere una grande responsabilità. Vuole rappresentare uno dei paesi più poveri al mondo, il Madagascar, dove ancora oggi i bambini muoiono di fame. E’ molto sensibile a queste tematiche. Certamente la sua vita è già cambiata, dopo la vittoria non sono ancora riuscito a vederla. Ha una serie infinita di appuntamenti”.

Imperia come ha accolto la vittoria di sua figlia?

“Mi sono arrivati tantissimi messaggi, da amici, compagni di scuola, conoscenti. Si sono complimentati con lei e con me. Per me, padre emozionato e fiero, un grande orgoglio. E’ il risultato di anni di amore e passione”.

Che rapporto c’è tra Margherita e Imperia?

“C’è un legame forte. Da qualche anno io vivo in Francia, per stare vicino alle mie figlie, ma a Imperia torniamo molto spesso, perché ci sono tutti i nostri familiari. Sono residente a Imperia e ne sono orgoglioso. Margherita è venuta tante volte, con me, a Imperia. Abbiamo trascorso tante vacanze estive, sono nate amicizie al mare. Le mie figlie sono entrambe registrate all’anagrafe di Imperia. 

E poi il rapporto con i miei genitori, i nonni. Durante una delle ultime esibizioni a The Voice, Margherita ha cantato la canzone ‘Mon Vieux’ di Daniel Guichard e l’ha dedicata a mio padre, nonno Fiorenzo, conosciutissimo a Imperia, scomparso lo scorso anno nel pieno dell’emergenza Covid. Durante la trasmissione sono state mandate in onda alcune foto di famiglia, è stato davvero emozionante”.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!