Rezzo: il Comune aderisce al progetto “Lavanda della Riviera dei Fiori”, parla il sindaco Adorno. “Non vediamo l’ora di poterci inebriare con il suo profumo unico”

Attualità Entroterra

Proprio a Rezzo parte la Via Marenca, antica strada che, attraversando crinali e vallate, conduce alla costa attraversando paesaggi unici.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Continua a crescere il numero di Comuni di Liguria e Piemonte che entrano nel progetto Lavanda della Riviera dei Fiori.

Uno degli ultimi ad aderire è il Comune di Rezzo in provincia di Imperia, nel cuore della Valle Arroscia. Proprio a Rezzo parte la Via Marenca, antica strada che, attraversando crinali e vallate, conduce alla costa attraversando paesaggi unici.

Il territorio di Rezzo rientra nel Parco delle Alpi Liguri

Un parco nato per perseguire l’obiettivo di salvaguardare non soltanto il paesaggio variegato che offre questo lembo di terra fra le Alpi e il mare, ma, soprattutto, per mantenere inalterato il delicato equilibrio che da secoli si è instaurato fra la Natura e l’uomo.

E il recupero della coltura della lavanda rientra in questo percorso volto al ripristino di tradizioni antiche con l’intento di farle rivivere e tramandarle alle nuove generazioni, ma contemporaneamente generare sviluppo e nuove forme di sostentamento.

Il sindaco di Rezzo, Renato Adorno, ha commentato in maniera assolutamente positiva l’ingresso del proprio Comune nel progetto

“Alcune aziende agricole del territorio avevano manifestato la volontà di iniziare a coltivare la lavanda nel nostro Comune. Parlando con Cesare Bollani e Andrea Curto dell’Associazione Lavanda della Riviera dei Fiori siamo riusciti a trasformare questa volontà in un progetto concreto. Non vediamo l’ora di poterci inebriare con il profumo unico della Lavanda della Riviera dei Fiori”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!