Cervo: nell’asineria del Parco del Ciapà nasce la “Bibl-io Margherita”. L’inaugurazione con lo scrittore Pier Luigi Coda/Foto e Video

Cultura e manifestazioni Golfo Dianese

Presentata la Bibl-io Margherita, biblioteca diffusa e itinerante nata presso l’Asineria Endas del Parco Comunale del Ciapà a Cervo.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Questo pomeriggio, 22 maggio, si è svolta la presentazione della Bibl-io Margherita, la biblioteca diffusa e itinerante nata presso l’Asineria Endas del Parco Comunale del Ciapà a Cervo.

Cervo: alla Bibl-io Margherita la presentazione dei libri di Pier Luigi Coda

All’evento, patrocinato dal Comune di Cervo, sono intervenuti Bianca Debernardi, dell’Associazione Asineria Margherita, ideatrice della Bibl-io Margherita, e Annina Elena, consigliere delegato alla cultura del Comune di Cervo.

Cervo, da anni insignita del titolo di “Città che legge” per le numerose attività legate alla cultura del libro e della lettura, ha organizzato l’evento nell’ambito del “Maggio dei libri”, campagna nazionale ideata dal Centro per il Libro e per la Lettura che dal 23 aprile al 31 maggio invita a portare i libri e la lettura in contesti diversi da quelli tradizionali, per intercettare coloro che solitamente non leggono ma che possono essere incuriositi se stimolati nel modo giusto.

Il pomeriggio all’asineria ha visto protagonista l’autore per ragazzi Pier Luigi Coda. In occasione dei settecento anni dalla morte di Dante, lo scrittore ha presentato due sue pubblicazioni a tema, Sherlock Holmes sulle tracce di Dante Alighieri (Effatà) e Dante Alighieri, uno di noi (Solfanelli).

Alla presentazione dei libri ha fatto seguito un laboratorio di lettura a tema ambientale per adulti e bambini a cura dell’associazione Studiolambiente.

Annina Elena

“Siamo alla Bibl-io Margherita che fa parte delle biblioteche diffuse di Cervo. La maestra Bianca, presso questa asineria, ha pensato di creare una biblioteca, in un giardino meraviglioso, sotto al parco del Ciapà. Si è pensato di organizzare un incontro, per il ‘Maggio dei libri’, con Pierluigi Coda, che presenta due libri. Nel frattempo ci sono anche dei laboratori ambientali per bambini.

Aderiamo al ‘Maggio dei Libri’ perché siamo ‘Città che legge, 2020-2021′, titolo che ci è stato assegnato dal Ministero dei Beni Culturali, attraverso il Cepell. Organizziamo manifestazioni inserite nel calendario del Cepell, ‘Libriamoci’, che si organizza nel mese di ottobre con i bambini delle scuole, e ‘Maggio dei Libri’, che organizziamo qui, all’asineria, all’aperto, e poi online, con Francesco Rotta Gentile, con ‘Grandi Autori a casa tua’”.

Pier Luigi Coda

“Siamo qui alla Bibl-io Margherita di Cervo per parlare di Dante. Ricorre quest’anno il 700° anniversario della morte di Dante Alighieri e io ho scritto due libri, uno per ragazzi, uno per ragazzi-adulti. Uno è un giallo che ha come protagonista Sherlock Holmes, ‘Sulle tracce di Dante Alighieri’. Parla di furti, in tutti i musei del mondo, di opere collegate a Dante Alighieri. I messaggi lasciati nelle località dove vengono trafugati i quadri consentono di rintracciare i misteriosi ladri e capire i misfatti. Attraverso le didascalie citate in nota è possibile avvicinare i ragazzi a questo autore che merita una conoscenza sempre più diffusa. 

Dante Alighieri uno di noi‘ è invece una sorta di racconto autobiografico, un racconto in cui, Dante, negli ultimi sei giorni di vita, a Ravenna, ripercorre le tappe della sua vita, dall’adolescenza alla giovinezza, alle bisbocce, alle donne che aveva incontrato, alle battaglie che aveva sostenuto, fino al periodo dell’esilio e alla sua turbolenta esistenza, passata da una città all’altra, alla ricerca di una gloria che Firenze non gli ha mai voluto accordare. Il libro è stato presentato presso le scuole e in particolare nel ‘Maggio dei libri’, qui a Cervo, e poi a Torino, attraverso l’associazione Amico Libro”. 

Bianca Debernardi

“Ci troviamo nella sede Endas dell’asineria Margherita, che è una associazione che fa attività di mediazione con l’asino per promuovere l’ambiente e ritrovare questo animale dimenticato, rivalorizzandolo. Nella stalla di Margherita abbiamo pensato di creare una Bibl-io Margherita. Mi sono ispirata alle storie di Biblioburro, agli asini che portavano i libri nell’America Latina.

Ho pensato di creare questo angolo nella stalla di Margherita, composto da tanti libri. Prima di tutto libri che parlano di Cervo, libri di fotografia, perché una volta tutte le famiglie avevano gli asini per aiutare nelle campagne.

Margherita è un regalo della pensione. Io ho insegnato alla scuola materna di Cervo per 39 anni e quando sono andata in pensione le colleghe mi hanno regalato Margherita. E con Margherita ho iniziato a fare attività a Cervo che è un paese incantevole, uno dei borghi più belli d’Italia, vicino al parco del Ciapà, un esempio di biodiversità notevole. Con la nostra associazione, in collaborazione con Studiolambiente, facciamo attività, laboratori di educazione ambientale. Intorno a Margherita c’è un mondo”.

Lina Cha

“L’affluenza del pubblico e dei turisti oggi a Cervo è davvero importante e questo ci fa ben sperare per la stagione estiva. Stante anche l’andamento del contagio si spera che la prossima stagione si possa aprire con i migliori auspici. Oggi ci troviamo all’asineria del parco del Ciapà per un grande evento culturale, letterario.

Vorrei dire che anche gli asini possono insegnare tante cose. Attraverso questa asinella è stata creata la Bibl-io Margherita nel comune di Cervo e oggi abbiamo l’occasione di un evento culturale veramente importante. Abbiamo Pierluigi Coda. Un evento rimandato più volte che oggi finalmente si concretizza”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!