Imperia: “basta cicche di sigaretta per terra”. Settimio Benedusi e i manifesti contro l’inciviltà/Le immagini

Attualità Imperia

Ha raccolto migliaia di cicche di sigaretta e le ha immortalate con una fotografia che da qualche giorno campeggia su tre manifesti 6×3 in città.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Ha raccolto migliaia di cicche di sigaretta e le ha immortalate con una fotografia che, da qualche giorno, campeggia su tre manifesti 6×3 posizionati in Lungomare Vespucci, Argine Sinistro e Corso Garibaldi, a Imperia. L’iniziativa è del fotografo Settimio Benedusi.

Imperia: Settimio Benedusi dichiara guerra alle cicche di sigaretta

“Non sopporto veramente le cicche delle sigarette buttate per terra. È un gesto cretino, volgare ed ignorante – ha scritto Benedusi sul proprio profilo Facebook –  Nei nostri meravigliosi e centenari centri storici il pavimento pieno di cicche è una roba terribile. È poca cosa? Può darsi, ma dalle piccole cose si passa alle grandi. In giro per Imperia ci sono dei grandi manifesti con delle ciccone enormi: voi le buttate per terra, io le raccolgo e ve le faccio vedere per bene. E vi chiedo: basta?”.

L’intervista a Settimio Benedusi

“Le ho raccolte un pò in tutta Imperia – racconta a ImperiaPost Benedusi – Ne ho raccolte migliaia, un lavoro certosino, complesso, anche per scegliere quella perfetta, in primo piano sui manifesti. Una sorta di casting di cicche. Tutto a mie spese, ci tengo a precisarlo, per evitare fraintendimenti. E ci tengo anche a ringraziare l’assessore Laura Gandolfo che mi ha dato una grande mano. 

Tanti, troppi fumatori buttano i mozziconi di sigaretta per terra o tra gli scogli. Il mio è un gesto piccolo, ma un primopasso. Così si costruiscono le grandi cose. Viviamo in un posto meraviglioso, con centri storici stupendi che bisogna preservare. Non si possono vedere i pavimenti stracolmi di cicche. 

Ho pensato che sarebbe stato bello far vedere ai fumatori queste cicche con un manifesto 6×3. Magari per strada non le vedi bene, ma sui cartelloni le vedi bene sicuramente. La mia domanda, ‘basta?’, ha una doppia valenza. Basta un manifesto così grande? Ma anche basta, nel senso, hai finito di buttarle per terra? 

Nel manifesto non ci sono riferimenti di alcun genere. Ho voluto stare lontano da ogni narcisismo, da ogni egocentrismo, perché l’attenzione si concentrasse solo sull’immagine. Spero che le persone capiscano.

La mia non è un’iniziativa ambientale, piuttosto quasi egoistica. Voglio che la strada dove cammino sia pulita. Voglio che le aree pedonali restino tali. Troppe volte vedo motorini parcheggiati nelle aree pedonali. Questo è menefreghismo, fregarsene degli altri. Il bene comune è un bene personale. Se ognuno fa la sua parte tutti vivremo in un mondo migliore.

Ho visto con piacere che ci sono ragazzi che si stanno adoperando per pulire la città. E’ un movimento che sta crescendo e che mi sembra molto interessante. Sono segnali importanti”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!