Imperia: suolo pubblico, nuovo regolamento. Ora pagano anche associazioni volontariato. Consigliere La Monica: “Inaccettabile, Comune modifichi subito”/Il caso

Imperia Politica Politica

“Il nuovo regolamento comunale non prevede più l’esenzione della Tassa di occupazione del suolo pubblico per le Associazioni che promuovono raccolte di beneficienza o che perseguono comunque finalità sociali e importanti per la collettività”. Lo evidenzia il consigliere comunale imperiese di Cambiamo, Davide La Monica, che sulla questione è già intervenuto in Commissione consigliare.

La Monica chiede l’immediata modifica del regolamento per la concessione del suolo pubblico

Spiega La Monica: “In Commissione ho chiesto che venga subito messa mano al regolamento, perché contiene lacune vergognose. Non è accettabile che Associazioni che fanno raccolte fondi, spesso anche per motivi importanti per l’intera collettività, debbano pagare il suolo pubblico. E’ vero, la spesa non è eccessiva, si tratta di 8 euro, più 32 euro di marche da bollo per una mattinata, ma è il principio che non può essere condiviso. A parte il fatto, che in alcuni casi in una mattinata, a seconda delle giornate, si rischia di non raccogliere nemmeno i soldi per coprire i costi del suolo pubblico”.

Per ora esenzione solo con istanza alla Giunta e apposita delibera. La Monica: “Esenzione sia prevista e non risulti come un favore che cade dall’alto”

Prosegue Davide La Monica: “L’assessore Gianmarco Oneglio mi ha spiegato che la mancata esenzione nel nuovo regolamento è stata soltanto una svista e che la Giunta, su richiesta, può intervenire per concedere l’esenzione alle Associazioni. Non mi sembra una procedura corretta. L’esenzione deve essere prevista, come in precedenza nel regolamento e non risultare quasi come un favore che cade dall’alto. Per questo ho chiesto una immediata modifica del regolamento e il ripristino dell’esenzione dal pagamento del suolo pubblico per le Associazioni di volontariato”.