Imperia: mare inquinato, Arpal vieta balneazione su tutte le spiagge di Borgo Prino

Cronaca Cronaca Imperia

I valori potrebbero essere non conformi per via dei lavori di realizzazione della diga soffolta che interessano, in questi giorni, tutto il litorale imperiese.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Balneazione interdetta lungo tutto il litorale di Borgo Prino. Lo ha stabilito l’Arpal Liguria dopo le ultime analisi, ampliando di fatto il provvedimento emesso nella giornata di ieri.

I valori potrebbero essere non conformi per via dei lavori di realizzazione della diga soffolta che interessano, in questi giorni, tutto il litorale imperiese. La speranza, dunque, è che si tratti di una situazione temporanea, e che il campionamento suppletivo, previsto da qui a pochi giorni, dia risultati di nuovo nella norma facendo rientrare così il divieto di balneazione.

Imperia: Borgo Prino, Arpal vieta balneazione su tutte le spiagge

L’Arpal ha dichiarato “non conforme” alla balnezione, per inquinamento, l’area di Borgo Prino Isola Centrale (tra la foce del torrente Prino e il molo di borgo Prino).

Si tratta del secondo provvedimento restrittivo nell’area. Ieri, infatti, la balneazione è stata vietata nel tratto del Lungomare Cristoforo Colombo, che dal molo di Borgo Prino arriva fino a Borgo Cappuccini.

Lo stesso divieto, lo ricordiamo, è vigente anche per la spiaggia del Parco Urbano.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!