Addio al Senatore Gabriele Boscetto: il ricordo del Club Tenco. “Socio fondatore, ci consigliava l’ascolto di artisti internazionali”

Attualità Imperia

Queste le parole del Club Tenco di Sanremo, in ricordo del Senatore Gabriele Boscetto.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Era stato al fianco di Amilcare Rambaldi, il padre fondatore, fin dagli inizi, quando il club Tenco esisteva solo come Club e ancora non organizzava l’annuale Rassegna della canzone d’autore. Quando cominciarono le rassegne, Gabriele era uno dei primi ad essere consultato da Amilcare per la scelta degli artisti da invitare” – Queste le parole del Club Tenco di Sanremo, in ricordo del Senatore Gabriele Boscetto.

Addio al Senatore Gabriele Boscetto: il ricordo del Club Tenco

Le prime Rassegne finivano la domenica pomeriggio nel giardino di casa sua dove, tra prelibatezze enogastronomiche varie, ci consigliava l’ascolto di artisti internazionali dei quali riusciva a procurarsi i dischi prima che arrivassero nei negozi italiani. Uno su tutti: Tom Waits.

Negli anni aveva maturato una fraterna amicizia con Francesco Guccini, che spesso raggiungeva in quel di Pavana, al quale era così legato da aggiungere al nome del proprio figlio il secondo nome “Amerigo”.

Proprio nel giardino di casa sua, con Francesco, nel 1983 aveva dato vita alla spiritosa “Arciconfraternita dell’Alkesebù” che raccoglieva come soci i gourmet del Club.

Divenuto poi Senatore della Repubblica, rallentò l’impegno all’interno del Club ma, nella cosiddetta “Navicella” – il repertorio che raccoglie le biografie dei parlamentari -, ostentava con orgoglio il fatto di essere stato “socio fondatore del Club Tenco”.

Ora ha raggiunto Amilcare e non è escluso che si mettano a tramare per la fondazione di qualche Celeste Club”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!