Imperia, carabinieri cacciati dal Consiglio comunale. Il sindaco Scajola: “Ho agito in difesa delle Istituzioni. La mascherina? In Sala consiglio non serve indossarla” / Il caso

Attualità Imperia Politica
Il sindaco di Imperia Claudio Scajola, con un post sul suo profilo Facebook, è intervenuto sull’episodio che lo ha visto protagonista ieri sera nel corso del Consiglio comunale. Il primo cittadino ha cacciato dall’aula i carabinieri intervenuti su richiesta della consigliera del M5S Maria Nella Ponte, per contestare il mancato uso delle mascherine da parte del sindaco e di alcuni consiglieri.
Spiega Scajola: “È successo qualcosa di assoluta gravità. Il Consiglio Comunale, massimo organo democratico cittadino, è stato interrotto da un intervento della Forza pubblica che non può farlo, salvo richiesta espressa del presidente del Consiglio. Ho pertanto chiesto ai carabinieri di lasciare l’aula e, al loro rifiuto, ho dato l’ordine di uscire, in qualità di ufficiale di governo. Ho agito nel rispetto della legge, e non al di sopra, a tutela dell’Istituzione“.

“Nota del responsabile della sicurezza del Comune conferma correttezza del comportamento tenuto”

Prosegue Claudio Scajola: “Sul merito, e cioè sull’obbligo di indossare la mascherina in Consiglio Comunale, quest’oggi il Responsabile per la Sicurezza del Comune di Imperia ha inviato una nota con la quale conferma la correttezza del comportamento tenuto. La Sala consiliare di Imperia ha adottato tutta una serie di dispositivi di sicurezza (i plexiglas divisori tra i banchi, i sistemi di areazione permanente, le distanze frontali superiori ai due metri), che permettono ai relatori di non indossarla, come avviene da protocollo nei congressi. Senza dimenticare che stiamo parlando di una sala davvero molto ampia, più di 200 metri quadrati e alta oltre 10 metri. Non certo uno stanzino privo di volumi d’aria. Ma, ahimè, alcuni parlano senza conoscere. Tuttavia, ripeto, focalizzarsi sull’aspetto mascherine, di fronte a un episodio del genere, significa perdere di vista la scala dei valori su cui si fonda una comunità civile“.

Conclude Scajola: “Sono uomo delle Istituzioni e ho agito in difesa delle Istituzioni“.