Andora presenta gli eventi estivi e torna a essere patria del Noir: incontri con scrittori, investigatori, criminologi e giornalisti / Video e Foto

Alassio e Andora Cultura e manifestazioni

Cinque giorni di incontri, tre palcoscenici e una nuova immagine per la settima edizione di AG NOIR, il festival del noir, ideato dal Comune di Andora, promosso dagli Assessorati alla Cultura e Associazioni, con la direzione artistica dell’Associazione C|E Contemporary.

Il programma, articolato su 5 giorni, coinvolge più punti della città ligure: dai palcoscenici alla spiaggia, dal centro città alla storica cornice dei Giardini di Palazzo Tagliaferro.

Il calendario degli incontri è suddiviso in un Pre-festival, 6 al 10 luglio in piazza Santa Rita e dal festival vero e proprio l’8, il 9 e 10 luglio nei Giardini di Palazzo Tagliaferro. Gli ospiti parleranno sia del Noir letterario che il Noir quotidiano dei grandi casi di cronaca, raccontati in prima persona da investigatori, addetti ai lavori e giornalisti.

La VENDETTA, il desiderio di farsi giustizia da sé, innato nell’animo umano, è anche il tema portante della settima edizione di AG Noir con le sue tante sfumature, accezioni e aspetti.

Fra gli ospiti dell’edizione 2021 Alessandra Viero, giornalista e conduttrice di “Quarto Grado”, Pino Rinaldi, giornalista, per molti anni firma di punta della trasmissione “Chi l’ha visto?”, e ancora l’ex Comandante dei RIS di Parma Luciano Garofano, Il giornalista di Rai1 Paolo Di Giannantonio, la vittima di vendetta Valentina Pitzalis, la donna che nel 2011 è stata sfigurata dal marito che coraggiosamente ha accettato di ripercorrere la sua storia davanti al pubblico andorese. E ancora la nota criminologa Roberta Bruzzone, il giornalista Mediaset Fabio Lombardi e Maria Badalamenti, la figlia di Silvio, che ha pagato con la vita il rifiuto per se stesso e la sua famiglia alle regole di “Cosa Nostra”, quelle che la cosca di suo zio “Don Tano” imponeva nel palermitano, macchiandosi anche dell’omicidio di Peppino Impastato.

Fra le novità 2021, la nuova immagine del festival realizzata dal concept artist Giacomo Guccinelli con cui si è scelto di rendere omaggio al padrino della manifestazione, lo scrittore Andrea G, Pinketts, scomparso nel 2018 e che otto anni fa accettò la sfida proposta dal Sindaco Mauro Demichelis di realizzare un Festival dedicato ad un genere letterario che andasse oltre i meccanismi del giallo e mettesse in scena anche il vissuto e la psiche dei protagonisti.

A Pinketts,  sarà anche dedicato un evento teatrale venerdì 9 luglio.

Quest’anno, nell’anteprima del Festival è prevista un’intera serata dedicata agli autori del Noir made in Liguria, con la presenza della prestigiosa casa editrice dei Fratelli Frilli, e un’altra con la formula del “cineforum”, interamente riservata a cortometraggi che hanno come protagonista assoluta il tema della “Vendetta”.

Il sindaco Mauro Demichelis

Spiega il sindaco di Andora Mauro Demichelis: “Oggi è una giornata importante perché abbiamo aperto l’estate del turismo, della cultura, dello sport. Ci sarà almeno un evento ogni sera in questa piazza, dove proprio adesso stanno montando il palco e abbiamo raddoppiato i posti a disposizione. Ci sarà poi un’altra piazza in centro, che è piazza Santa Rita e ci saranno anche alcuni eventi nel porto di Andora“. 

Il vicesindaco e assessore alle Manifestazioni Patrizia Lanfredi

Sottolinea il vicesindaco Patrizia Lanfredi: “Come potete vedere, alle mie spalle abbiamo gli operai del comune che stanno per finire di allestire la piazza dei giardini Tagliaferro. Quest’anno, sempre rispettando le normative Covid, riusciremo ad avere più ospiti, perché andremo ad occupare anche la parte del prato. Ogni sera ci sarà uno spettacolo. Avremo il Festival Jazz, che è alla nona edizione, il Festival Blues, alla sesta edizione e l’Estate musicale andorese, che, come ogni anno, ci propone le eccellenze nel campo della classica. Ogni sera avremo diversi generi musicali e abbiamo anche appuntamenti di teatro. Andora anche quest’anno riuscirà a dare ai turisti un’offerta tutte le sere e ad avere qui e in altre location un intrattenimento per i nostri ospiti”.

L’assessore alla Cultura Maria Teresa Nasi

Dice l’assessore alla Cultura Maria Teresa Nasi: “Iniziamo il 6 luglio con il Pre Festival Noir, che si svolgerà il 6 e il 7 in piazzetta Santa Rita e successivamente nei tre giorni qui nei giardini di Palazzo Tagliaferro. Il Noir era nato nel 2014 da una felice intuizione del nostro sindaco Mauro Demichelis e dal 2015 si è iniziata questa bellissima esperienza, che negli anni è andata sempre crescendo. Collegata al Noir c’è la pubblicazione di un libro di racconti, che ogni anno affrontano un tema diverso. Quest’anno il tema è quello della ‘vendetta’ e una giuria legge tutti i racconti, che quest’anno erano 75 e con una valutazione ponderata, individua i dieci racconti che vengono pubblicati. Negli anni ci sono stati molti ospiti famosi ed è un evento che sta prendendo sempre più piede e di grossa qualità”. 

Il consigliere delegato allo Sport Ilario Simonetta

Sottolinea il consigliere delegato allo Sport Ilario Simonetta: “Nelle serate andoresi ci sarà sicuramente anche una serata dedicata alle eccellenze sportive del territorio. E’ nostra intenzione infatti dedicare una serata a tutti quegli atleti, che si sono distinti nonostante la pandemia, in varie discipline sportive, portando il nome di Andora ai massimi livelli nazionali“.

IL PRE NOIR

6 LUGLIO 2021

Museo Mineralogico Luciano Dabroi Palazzo Tagliaferro

Ore 19.30 – Aperitivo Noir e apertura ufficiale mostra “LA TEOGONIA ILLUSTRATA”, di Giacomo Guccinelli, artista che ha realizzato l’immagine della settima edizione del Festival.

Piazza Santa Rita 

Ore 21.30

Talk “LigurNoir”, quando i romanzi diventano promozione del territorio.

Conduce Christine Enrile. Intervengono : Carlo Frilli, insieme al fratello Giacomo uno dei fondatori della casa editrice genovese “Fratelli Frilli”, realtà nata nel 2000 con l’idea iniziale di dare voce e spazio ai tanti scrittori liguri, finendo per accogliere anche autori di altre regioni del nord-est.

Maurizio “Pupi” Bracali, scrittore ligure che ha debuttato nel 2002 con una raccolta di poesie, scegliendo subito dopo di dedicarsi al “noir”. Il commissario Calcagno, la sua “creatura” letteraria più conosciuta, è diventato il protagonista di 14 romanzi.

Armando D’Amaro

Genovese, classe 1956, ha praticato l’attività forense prima di diventare autore di una ventina fra romanzi e racconti noir e di critica d’arte moderna. Il suo monologo “Atlassib” è stato rappresentato in teatro. Numerosi anche i testi scritti per artisti, tradotti anche i inglese e russo.

NOIR LETTERARIO

Incontro con gli Autori

Valeria Corciolani

Scrittrice e illustratrice di Chiavari, autrice di “Con l’arte e con l’inganno” (ed. Nero Rizzoli): la storia di Edna Silvera, storica dell’arte e restauratrice dal carattere schietto e deciso che si imbatte in un caso di omicidio.

Armando D’Amaro

La sua ultima fatica, “Il Commissario Boccadoro” (F.lli Frilli Editori), è un noir torbido e avvincente ambientato a Genova ai tempi del fascismo, dove qualcuno fa strage di donne che viaggiano in treno da sole.

Morena Fellegara

Infermiera di giorno e scrittrice di sera, ambienta la sua seconda prova letteraria (“Il gioco degli specchi”, Fratelli Frilli Editore) durante i mondiali di Spagna del 1982, indimenticabile vittoria della Nazionale Azzurra. Mentre l’Italia è “rapita” dai goal di Rossi e Tardelli, Mario, un barista, indaga su un misterioso omicidio che si trasforma in un gioco di specchi.

Leonardo Massabò

Imperiese, classe 1954, ex funzionario di polizia, ha diretto per dieci anni la Digos di Genova e fino al 2013 la Divisione Anticrimine, sempre nel capoluogo ligure. È l’autore di “Non ho una buona notizia da darti” (Fratelli Frilli Editore), un viaggio nella memoria del vice questore Marco Parodi che si dipana come tanti spezzoni di un film fra la sua abitazione l’arrivo in Questura. Un arco di tempo breve, ma sufficiente per ripensare ai tanti episodi di una vita intera e i troppi conflitti interiori contro cui combatte ogni giorno.

Achille Maccapani

Scrittore milanese autore di saggi di storia locale, manuali di diritto della pubblica amministrazione e romanzi: la sua ultima fatica letteraria, “Delitto al festival di Sanremo” (Fratelli Frilli Editore), ha per protagonista il vicequestore di Sanremo Francesco Orengo con il caso di un cadavere rinvenuto nelle toilette del teatro Ariston, nei giorni in cui la città ligure ospita il Festival della Canzone Italiana.

Marco Marinoni

Monzese di origine, residente a Finale Ligure, insegnante di musica elettronica al Conservatorio di Latina e grande appassionato di letteratura poliziesca, è anche autore di quattro romanzi. Il più recente, “Follia a Due” (ed. Mursia), è un thriller ambientato in una Torino oscura: Fausto Bottero, militare appena tornato a casa da una missione in Afghanistan, assiste alla morte della moglie e del figlio, apparentemente travolti da un’auto pirata. È l’inizio di un viaggio nell’ignoto dai risvolti inattesi e sconvolgenti.

Rodolfo Dodo Rotondo

Ha ambientato il suo romanzo d’esordio, “Storie di straordinaria routine” (edizioni Amazon) a Imperia, nei  luoghi che ama, diventati lo scenario su cui agisce Romeo Robutti, il protagonista, un perito assicurativo che finisce per occuparsi di una morte misteriosa avvenuta in un ristorante.

NOIR QUOTIDIANO

Il caso di Angiolina Lanfredi, un femminicidio andorese di oltre 70 anni fa.

 

MERCOLEDì 7 LUGLIO PRE-FESTIVAL AG NOIR

Piazza Santa Rita

Ore 21.30

Serata cineforum

Proiezione di cortometraggi e conversazioni sul tema della Vendetta

Intervengono Christine Enrile, presidente di CEContemporary e Davide Pulici, critico cinematografico e saggista, fondatore della rivista “Noir Nocturno”.

 

GIOVEDÌ 8 LUGLIO VII EDIZIONE FESTIVAL AG NOIR

Anfiteatro dei Giardini di Palazzo Tagliaferro

Dalle 21.00 alle 23.00

Ore 21.00

Apertura Ufficiale del Festival

Saluto del Sindaco Mauro Demichelis, del Vice Sindaco Patrizia Lanfredi e dell’Assessore alla Cultura Maria Teresa Nasi.

NOIR LETTERARIO

Ore 22.00, collegamento in diretta con Maurizio De Giovanni

Scrittore, drammaturgo, sceneggiatore e giallista fra i più noti, i cui libri sono tradotti in tutto il mondo, De Giovanni ha raggiunto la popolarità con i romanzi che hanno come protagonista il commissario Ricciardi e la serie i “Bastardi di Pizzofalcone”. La sua ultima fatica letteraria, “Gli occhi di Sara” (ed. Rizzoli), racconta la vicenda intima e privata di una giovane donna che si intreccia con le vicende di un’Italia appena entrata negli anni Novanta.

NOIR QUOTIDIANO

“Il caso Carretta: la verità in diretta”

Intervengono – Pino Rinaldi

Giornalista e conduttore che il 30 novembre 1998 ottenne in diretta, durante la trasmissione “Chi l’ha visto?” la piena confessione di Ferdinando Carretta: reo confesso dell’omicidio del fratello Nicola e dei genitori, Giuseppe e Marta, di cui si era persa ogni traccia dopo il ritrovamento del camper di famiglia, parcheggiato a Milano.

Luciano Garofano

Generale dei Carabinieri in congedo, già Comandante dei RIS di Parma, ha seguito le indagini della strage di Capaci e casi di cronaca come la strage di Erba, il serial killer Donato Bilancia, il delitto di Novi Ligure, il caso Cogne e il delitto di Garlasco. Lo scorso ha pubblicato il volume “La falsa giustizia. La genesi degli errori giudiziari e come prevenirli” (ed. Infinito)

INCONTRO CON GLI AUTORI

Gianluca Ferraris

In “Perdenti” (ed. Piemme), racconta la vicenda dell’avvocato milanese Lorenzo Ligas, sfiduciato e provato dai dispetti della vita, che nel difendere una popstar dall’accusa di omicidio di un agente di polizia, vede un’occasione di riscatto.

Roberto Centazzo

“L’ombra della perduta felicità. Squadra speciale minestrina in brodo” (Tea edizioni), le indagini di tre poliziotti genovesi in pensione che decidono di tornare in attività per dare una mano ad un ex collega coinvolto in uno strano caso ambientato nelle Langhe piemontesi.

Cecilia Scerbanenco

La figlia di Giorgio, prolifico scrittore di origini ucraine naturalizzato in Italia e scomparso nel 1969, ha raccolto una serie di racconti del padre pubblicati su diverse riviste femminili: “I sette peccati e le sette virtù capitali” e “La luna sulla pineta” (ed. La Nave di Teseo).

Maurizio Lorenzi

Nel suo ultimo lavoro, “Il tempo degli sbirri” (Bolis Edizioni), il “poliziotto che scrive libri”, com’è stato definito, ha costruito un giallo ispirandosi ad un vero fatto di cronaca: la clamorosa evasione della fuga di due detenuti sottoposti a regime speciale di sorveglianza.

PREMIAZIONE DEL CONCORSO LETTERARIO AG NOIR, VII EDIZIONE

Come ogni anno, c’è grande attesa per conoscere i nomi dei 10 vincitori dell’ormai tradizionale e attesissimo Concorso Letterario del Festival, i cui racconti saranno pubblicati all’interno dell’antologia “ONDA NOIR” ed. insedicesimo

VENERDì 9 LUGLIO VII EDIZIONE FESTIVAL AG NOIR

Anfiteatro dei Giardini di Palazzo Tagliaferro

Ore 21.00

CRONACA REALE

“Maledetta vendetta”

Intervengono – Roberta Bruzzone – Criminologa, psicologa forense, opinionista e volto televisivo.

Valentina Pitzalis

Vittima della vendetta dell’ex marito, una donna diventata simbolo della lotta alla piaga senza fine del femminicidio.

Fabio Lombardi – Giornalista di “Quarto Grado” si occupa di cronaca nera e giudiziaria e ha seguito il caso Pitzalis.

INCONTRO CON GLI AUTORI

Cristina Rava

“Il pozzo della discordia” (ed. Nero Rizzoli), le indagini di Bartolomeo Rebaudengo e Ardelia Spinola, commissario in pensione lui, medico legale lei. Due ex amanti rimasti in ottimi rapporti che si troveranno alle prese con una morte sospetta e presenze misteriose.

Riccardo Landini

“Il passato è un fuoco che brucia. Sette casi per il commissario Presti” (ed. Il Rio). Un investigatore tanto scrupoloso quanto indisciplinato, il commissario Lodovico Presti, vive sospeso fra il doloro ricordo della compagna Giulia e una realtà fatta di omicidi, serial killer e misteri.

Micaela Ronconi

Scrittrice veronese al suo esordio letterario, in “Blu Imperfetto” (ed. Il Rio), racconta la vicenda personale di Linda, una donna la cui vita è sospesa tra Milano, Dubai e una Verona cupa, dove sesso e malavita si mescolano pericolosamente.

ore 22.15

Theatre Noir

Un omaggio ad Andrea G. Pinketts, l’indimenticato padrino del Festival, a cui è interamente dedicata una performance teatrale di Fabrizio De Giovanni della Compagnia Itineraria Teatro.

Letture tratte dal romanzo “Il vizio dell’agnello” nella nuova edizione 2021

SABATO 10 LUGLIO VII EDIZIONE FESTIVAL AG NOIR

Anfiteatro dei Giardini di Palazzo Tagliaferro

Ore 21.00

La serata conclusiva del Festival, con la partecipazione di Alessandra Viero, giornalista e conduttrice della trasmissione televisiva “Quarto Grado”

Ore 21.15

NOIR LETTERARIO

Fabio Lombardi

Esordio letterario di Lombardi, giornalista milanese di “Quarto Grado”, “L’istinto dei Calamari” (Leone Editore) è un libro-denuncia sotto forma di romanzo, che racconta il fenomeno dei soldati bambini, ma anche di madri, di sofferenze, tradimenti e sacrifici.

Fabrizio Colucci

“Le scelte dei Grandi” (ed. Il Rio), è un passaggio fondamentale nell’esistenza di Giorgio Lamberti, un uomo cacciato dalla polizia, diventato investigatore e per sopravvivere costretto a sorvegliare mogli e mariti fedifraghi. All’improvviso, l rapimento di una ragazza a cui assiste casualmente, cambierà la posta in gioco.

Salvatore Gelsi e Roberto Rossetti

Scritto a quattro mani, “Un po’ d’odio” (ed. Il Rio) è un romanzo ambientato a Mantova, città tranquilla in cui la cronaca nera a poco lavoro. Almeno fino a quando un cadavere riemerge dalle acque del Po, spalancando le porte ad un realtà perversa e viziosa.

NOIR QUOTIDIANO

“La vendetta come codice d’onore”

Maria Badalamenti

Autrice di “Sono nata Badalamenti”, libro autobiografico in cui ripercorre la vita di suo padre Silvio, ucciso dai corleonesi per vendicarsi di Don Tano, lo spietato boss di Cinisi.

Paolo Di Giannantonio

Giornalista di Rai1, ha seguito numerosi casi di criminalità e terrorismo.

Germana Zuffanti

Docente all’Università di Torino e giornalista della testata “ItaliaStar Magazine”

Ore 22.45

Proiezione cortometraggio dedicato a Peppino Impastato e chiusura Festival

ANDORA, ECCO GLI EVENTI DELL’ESTATE 

I Giardini di Palazzo Tagliaferro, Piazzetta Santa Rita sono i due teatri a cielo aperto dell’estate di Andora, ma anche passeggiata a mare e il porto turistico offriranno occasioni di intrattenimento seppur con i limiti imposti dalle normative contro la diffusione del covid_19 che prevedono ancora posti contingentati.

Completamente rinnovata la disposizione dei Giardini Tagliaferro, che ha aumentato lo spazio per la platea. Una nuova ribalta, è piazzetta Santa Rita. Si farà spettacolo anche sul lungomare con la filo diffusione di Gianni Rossi. Quest’anno, anche il porto e l’A.M.A. debuttano con una rassegna di incontri dedicati “Porto sotto le stelle- Storie di artisti e naviganti”.

Calendario mese di luglio

4 luglio – Concerto di Claudio Bellato Acoustic Combo, ore 21.30, Giardini di Palazzo Tagliaferro, ore 21.30. Claudio Bellato alla chitarra, Antonio Di Salvo alla chitarra, Roberto Bissolotti al basso, Maurizio Pettigiani alle percussioni e colori. Il concerto è un viaggio attraverso le suggestioni e le atmosfere della tradizione mediterranea, con il suo folclore e le sue contaminazioni arabe e spagnole. Il latin jazz e la musica latina caratterizzano il repertorio della formazione.

5 Luglio – La Rassegna l’Autore racconta incontra Ugo Moriano che presenterà il suo nuovo libro. L’autore imperiese negli ultimi anni si è dedicato alla stesura di una quadrilogia dedicata alle avventure di Umberto Gomondo, maggiore dei carabinieri fuori servizio per le conseguenze di un attentato, ma costantemente in movimento su scenari difficili, tra la Liguria e il mondo. Durante la serata l’autore racconterà come nasce questa saga e presenterà l’ultimo “atto”: L’ANGELO DEL DOLORE. La rassegna curata dall’Associazione Poorninma vuole raccontare il profilo più personale degli autori, le motivazioni che li spingono a scrivere e la genesi delle loro opere. Appuntamento alle ore 21.30 nell’area antistante la Libreria Squilibri, via Aurelia 190. Ingresso libero.

5 Luglio – A Palazzo Tagliaferro, dalle 21.30 alle 23.30, concerto dei “Flashback”. Repertorio musica italiana e straniera anni 60/70.

6-7 luglio – Anteprima Festival A G NOIR, in piazzetta Santa Rita. Ore 21.00. A palazzo Tagliaferro alle ore 19.00 apertura della mostra “La Teogonia ilustrata” installazioni video a cura di Giacomo Guccinelli che ha realizzato un tributo ad Andrea G Pinketts. La mostra sarà aperta fino al 31 luglio, con orario dal giovedì alla domenica, dalle 19.00 alle 23.00.

6 luglio – Chiesa Vergine dell’Accoglienza, Parrocchia Santa Matilde, ore 21.30, (ingresso libero) prosegue la rassegna musicale ARMONIE IN SANTA MATILDE organizzata dall’Associazione musicale Nardini in collaborazione con il Comune di Andora e i Canonici Regolari Lateranensi. Protagonista della serata sarà l’OpenOrchestra. Fondata a Imperia nel 2011 e diretta dal M° Marco Reghezza, è composta da una trentina di musicisti di ogni età: giovani e meno giovani che suonano fianco a fianco in un affiatato amalgama. Peculiarità del gruppo, che ne ha in qualche modo suggerito il nome, è la possibilità per ciascun componente di rivestire non solo la figura dell’esecutore: sotto la guida del M° Reghezza, tutti hanno l’opportunità di cimentarsi nella composizione, la trascrizione dei brani e la conduzione dell’orchestra stessa. Nel corso della serata si potranno ascoltare compositori classici, come Brahms, Mussorskij o Massenet, ma anche autori come Joplin, Mancini o Morricone.

7 luglio – Musica a richiesta con la rassegna “StazioNando” di Nando Rizzo in cui il versatile interprete chiede al pubblico di scegliere la scaletta. Una formula sperimentata con successo nei concerti sui social realizzati con successo nei mesi scorsi che quest’estate approda nelle piazze. Si replica anche il 14 luglio.

8 luglio – Torna il fortunato esperimento musicale della Filoanimazione con Gianni Rossi che per evitare gli assembramenti sotto il palco ha pensato di animare le serate andoresi da una consolle nascosta con la musica diffusa lungo la passeggiata a mare. L’appuntamento è ogni giovedì, alternativamente sulla passeggiata di levante o di ponente.

8-10 luglioFestival del Noir AG NOIR nei Giardini di Palazzo Tagliaferro

11 luglio – Anteprima Festival del Bonsai – Nel parco delle Farfalle Bonsaisti a confronto, dimostrazioni gratuite sulle tecniche di coltivazione del bonsai, gratuite ed aperte a tutti. Evento realizzato in collaborazione con l’Associazione Drynemetum con orario dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00.

11 luglio –  La pro Loco di Andora, apre al pubblico per le visite la suggestiva Chiesa dei SS Giacomo e Filippo, ogni prima domenica del mese dalle ore 14.00 alle 18.00. Ingresso libero.

12 luglioConcerto “Westacousticfolk”, viaggio musicale dall’America della Westcoast all’Irlando del Folk Music, nei Giardini di Palazzo Tagliaferro., alle ore 21.30. la band è formata da Roberto Frazzetto al violino, chitarra e voce, Matteo Ferrando, percussioni, Alberto Garassino Rhodes, Fisarmonica e basso,

13 luglio – La rassegna Sguardi Laterali promossa da CE Contenporary, incontra Piergiorgio Odifreddi, ore 21.00 Giardini di Palazzo Tagliaferro, il matematico professore di logica ci parlerà della “Divina Commedia e dei suoi enigmi” e presenterà il suo libro “Ritratti dell’Infinito” ed. Rizzoli

14 luglio – Musica a richiesta con la rassegna “StazioNando” di Nando Rizzo in cui il versatile interprete chiede al pubblico di scegliere la scaletta. Una formula sperimentata con successo nei concerti sui social realizzati nei mesi scorsi che quest’estate approda nelle piazze.

15-18 luglio – Torneo di calcio a cinque Luglio Fest a cura Asd Andora Calcio, campo sportivo di via Marco Polo.

15 luglioSerenata Canti a Maria. Rallegrati Maria è Donna di speranza. Giardini Parrocchia Santa Matilde, ore 21.15.

15 LuglioFiloanimazione con Gianni Rossi (ore 21.30) in filodiffusione sulla passeggiata a mare di Levante. Per evitare gli assembramenti sotto il palco, Gianni Rossi ha ideato un’animazione che realizza da una postazione nascosta, ma che coinvolge il pubblico sulla passeggiata a mare. Con alternanza a ponente e levante, ogni giovedì sera.

15 luglio – Serata Musical con lo spettacolo Per tornare a sognare a cura dell’Associazione Promozione Sociale Parole suoni. Va in scema Matilda e The prom. Ore 21.30, Giardini di Palazzo Tagliaferro.

16 luglioOpera by The sea concerto del Coro di Andora con diretta streamming con la Novergia per una doppia esibizione con il coro della città di Larvik. Nell’ambito del Gemellaggio nel nome di Thor Heyerdahl e in ricordo di Bjorn Heyerdahl. Ore 21.30, Giardini di Palazzo Tagliaferro. A Cira dell’Associazione Amusando. Nella Cappella di Palazzo Tagliaferro, mostra d’arte dell’artista Fiorenza Tiramani fino al 24 luglio.

17 luglioPreghiera in musica all’alba, alle ore 5.30, in borgata Rollo nei luoghi dell’Apparizione Mariana con i Flautonauti (ensemble di flauti ideato dal Maestro Marco Moro)

18 luglio – Luminaria Mariana Festa della Maria Vergine dell’Accoglienza. Parrocchia Santa Matilde, ore 21.30.

17 e 18 luglioAndora Blues – Giardini Palazzo Tagliaferro

17 luglio – Il molo sottoflutto, posto all’apice del porto turistico di Andora, diventa un piccolo palcoscenico, immerso nello scenario notturno delle barche attraccate per ospitare la nuova rassegna Porto sotto le stelle – Storia di artisti e naviganti. Ideata dall’A.M.A., Azienda Multi servizi del Comune di Andora, in co-organizzazione del il Comune di Andora, propone incontri con sportivi, artisti, gente comune che ha avuto lo straordinario coraggio di lasciare la terra ferma e vivere il mare o di fare della propria passione sportiva il centro della vita. La prima serata è dedicata al “Sogno Italiano – Luna Rossa Pirelli Prada” con ospiti i velisti Pietro (in collegamento), Gianfranco Sibello e[Giorgio Poggi che vantano lunghissimo palmarès di vittorie e partecipazioni olimpiche.

Serate dedicate alla passione per la navigazione e al fascino della vita in mare. Sono molti infatti, in Italia, coloro che hanno abbandonato la terra per vivere in barca pur conducendo esistenze professionali di successo non necessariamente legate allo sport o alla pesca

19 luglio – Concerto di Fabio Gandini, ore 21.30. Giardini di Palazzo Tagliaferro. A.Live è un percorso attraverso le hit più celebri del rock, del pop internazionale e din quella straordinaria stagione degli anni ’70 della disco music. Una duttilità di interpretazione musicale, che ha portato la band ad accompagnare Eugenio Finardi e Paolo Ballardini

20 luglio – XXXIX Estate Musicale Andorese

22 luglio –  La Rassegna l’Autore racconta incontra Giulietta Pastorino illustratrice di libri per bambini. Giulietta Pastorino presenterà i suoi libri e racconterà a grandi e bambini come nasce l’idea: sarà una serata un po’ diversa coinvolgente non solo per gli adulti: Un modo per coinvolgere anche i bambini in una serata letteraria. La rassegna curata dall’Associazione Poorninma vuole raccontare il profilo più personale degli autori, le motivazioni che li spingono a scrivere e la genesi delle loro opere. Appuntamento alle ore 21.30 nell’area antistante la Libreria Squilibri, via Aurelia 190. Ingresso libero. Altri appuntamenti il 10 agosto con Cristina Rava e il 24 agosto con Caterina Soffici.

22 luglio – Filoanimazione con Gianni Rossi. Filoanimazione con Gianni Rossi (ore 21.30) in filodiffusione sulla passeggiata a mare di Ponente. Per evitare gli assembramenti sotto il palco, Gianni Rossi ha ideato un’animazione che realizza da una postazione nascosta, ma che coinvolge il pubblico sulla passeggiata a mare. Con alternanza a ponente e levante, ogni giovedì sera.

21 luglio – Concerto con Nicole accompagnata dal Mago Gentile. Ore 21.30, Giardini di Palazzo Tagliaferro.

23-24-25 luglio – “Natale d’estate” nel parco delle Farfalle a cura dell’Asd Gabbiano Volley

24 luglioSeulla Day – Nell’area pedonale di via Roma, dalle 16.00 alle 23.00, manifestazione di promozione “Agro-turistica” dedicata alla Cipolla Belendina che prevede la vendita di cipolla fresca e delle composte di marmellate derivate. La Cipolla Belendina è un presidio Slow Food di Andora.

25 luglio – Consegna delle Chiavi di Andora a Alessandro Avallone. Andorese, gamer, storico campione della scena eSports italiana e internazionale, imprenditore di successo fondatore delle aziende simbolo dell’eSports mondiale FACEIT. Fra i 50 professionisti più influenti del settore. Ore 21.30, Giardini di Palazzo Tagliaferro.

26 luglio – Concerto “Swing&song” con tutta la migliore musica degli anni ’50 in poi suonata in acustico per far rivivere i grandi classici. La Band è formata da Alberto Garassino al piano, Matteo Ferrando alla batteria e coro, Mauro Germinario al contrabbasso.

27 luglio –  La rassegna Sguardi Laterali promossa da CE Contenporary e comune di Andora incontra Filippo Domaneschi, docente all’Università di Genova che presenterà il suo libro “Insultare gli altri” ed. Einaudi parteciperà all’incontro il giornalista e scrittore Giuliano Galletta.

28 luglio – Sotto l’Archetto – Rassegna di incontri con personaggi del mondo contemporaneo.

29 Luglio – La rassegna Sguardi Laterali promossa da CE Contenporary e dal Comune di Andora, Assessorato alla Cultura, incontra Alessia Lautone, direttrice della agenzia di stampa La Presse presenterà il suo libro dedicato al marchio del lusso Louis Vuitton.

29 luglio – Filoanimazione con Gianni Rossi. Filoanimazione con Gianni Rossi (ore 21.30) in filodiffusione sulla passeggiata a mare di Levante. Per evitare gli assembramenti sotto il palco, Gianni Rossi ha ideato un’animazione che realizza da una postazione nascosta, ma che coinvolge il pubblico sulla passeggiata a mare. Con alternanza a ponente e levante, ogni giovedì sera.

30 Luglio – Concerto dedicato a Mogol. ORE 21.30, Giardini Tagliaferro.

31 luglio – La nuova rassegna Porto sotto le stelle- Storie di artisti e naviganti, alle ore 21.15, sul palco sul mare nel Molo sottoflutto del porto di Andora, presenta in anteprima un libro inedito di Davide Besana, stimato illustratore e navigante appassionato che presenta un libro di disegni inedito dedicato all’Isola Gallinara. Ingresso libero.

31 luglio – Concerto “Fiori Musicali del 600 inglese” eseguiti dal maestro Mauro Borri. Ore 21.30. Giardini di Palazzo Tagliaferro.

 

EMA, 39° EDIZIONE DELL’ESTATE MUSICALE ANDORESE

Il filo conduttore della XXXIX edizione dell’Estate Musicale Andorese sarà: “brillante ricordo”. Al pubblico sarà proposto un viaggio musicale attraverso le epoche e gli autori. Tre serate nei Giardini Palazzo Tagliaferro, ore 21.30, dedicate all’opera, all’operetta e al fascino dei classici di Astor Piazzolla. La rassegna è ad ingresso libero con posti contingentati in osservanza alle norma  contro la diffusione del Covid_19.

Aprirà la rassegna con una serata all’opera, martedì 20 luglio alle 21,30,  una delle creazioni più belle, ma poco rappresentate di Gioachino Rossini : Il Turco in Italia. Si tratta di un dramma buffo che nei Giardni Tagliaferro prenderà vita sul palco con un allestimento completo con costumi, regia ed accompagnamento di pianoforte.

 Il Turco in Italia

Musica di Gioachino Rossini

Selim, basso – Nicholas Tagliatini

Fiorilla, soprano – Anna Delfino

Don Geronio, baritono – Giorgio Valerio

Don Narciso, tenore – Eduardo Rampoldi

Prosdocimo, baritono – Carlo Morini

Zaida, mezzosoprano – Veronica Esposito

Pianoforte – Alberto Perfetti

Regia – Nicholas Tagliatini

Il secondo appuntamento dell’Estate Musicale Andorese, propone un capolavoro dell’operetta. Martedì 10 agosto, alle 21,30 va in scena  La vedova allegra di Franz Lehàr, con costumi,  regia e riduzione scenica per 6 personaggi della Compagnia di Operetta Elena D’Angelo. La Compagnia è una delle più importanti a livello nazionale. Mette in scena produzioni curate nei minimi particolari, nel rispetto della filologia dello spettacolo, ma con una particolare attenzione al gusto del pubblico di oggi, con eleganti allestimenti  l’uso della musica dal vivo.

La vedova allegra

Riduzione scenica per sei personaggi

Musica di Franz Lehàr

Anna Glavary – Elena D’Angelo

Conte Danilo – Spero Bongiolatti

Camillo De Rossillon – Alessandro Fantoni

Valancienne – Merita Dileo

Njegus – Matteo Mazzoli

Barone Zeta – Gianni Versino

Pianoforte – Marcella Tessarin

Regia – Elena D’Angelo

Curatore delle trascrizioni di Astor Piazzolla e sassofonista di fama mondiale Marco Albonetti, chiuderà la Rassegna (martedì 24 agosto ore 21,30) con un omaggio ad uno dei più grandi musicisti del Novecento: Astor Piazzolla in occasione del centenario della nascita.

Si spazierà dai brani più conosciuti a quelli meno noti, con un unico fil rouge: il tango.

Romance del Diablo

The music of Piazzolla

Sax soprano e baritono – Marco Albonetti

Contrabbasso – Virgilio Monti

Pianoforte – Alessandra Gelfini

Solisti dell’Orchestra Filarmonica Italiana

Violino – Cesare Carretta

Violino – Silvia Maffeis

Viola – Michela Zanotti

Violoncello – Claudio Giacomazzi