Imperia, sei anni fa la scomparsa di Domenico Carenzo. Il dolore della famiglia: “Condannati alla sofferenza, ma non ci arrendiamo. Riorganizzeremo le ricerche”/La storia

Attualità Imperia

Sono passati sei anni dal giorno in cui Domenico Carenzo scomparve nel nulla, all’età di 74 anni, sulle alture di Oneglia, alle Cascine.

Nonostante le lunghe ricerche, la famiglia finora non è mai riuscita ad avere notizie del proprio caro.

Nei giorni scorsi i figli Giulio e Diego e la moglie Iginia sono tornati sul luogo della scomparsa, in strada dei “Bricui”. La sparizione di Domenico resta avvolta nel mistero. Un incidente? Un delitto? Come può un uomo di 74 anni sparire nel nulla per giunta in luoghi che conosceva benissimo?

Non ho più parole per descrivere le conseguenze devastanti causate da questa terribile vicenda che ha stravolto totalmente la nostra vita – dichiara Iginia Santini, moglie di Domenico – Siamo condannati all’ergastolo della sofferenza sospesi in un silenzio ormai lungo 6 anni e senza riuscire nemmeno a ipotizzare un epilogo. Cercheremo tuttavia, di non arrenderci tentando per l’ennesima volta di organizzare le ricerche con aiuto di esperti.”

Imperia: sei anni fa la scomparsa di Domenico Carenzo, la storia

Il 5 luglio 2015, Domenico uscì di casa per compiere una passeggiata in strada dei “Bricui”, per raggiungere a piedi l’Arpicella, in zona Diano Gorleri, luogo che conosceva benissimo, ma non fece mai più ritorno. L’ultima volta che i familiari ebbero sue notizie fu alle 12.45, quando Domenico avvisò al telefono che si trovava “a 5 minuti a piedi dalla macchina”.

Da quel giorno, la moglie e i figli di Domenico, Giulio e Diego, hanno continuato a cercarlo in tutti i modi possibili, anche con l’aiuto di amici e parenti, ma a nulla è servito. Del caso si era occupata anche la trasmissione di Rai Tre “Chi l’ha visto”.