Andora: lavori rifacimento ponte su torrente Merula. “Pronto a fine agosto, eliminato rischio esondazione”/Foto e Video

Alassio e Andora

L’impalcato sarà ricostruito con travi nuove, fatte in materiali innovativi e certificati che assicureranno ad Andora un ponte nuovo che rispetta i requisiti di massima sicurezza.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Si concluderà a fine agosto il nuovo ponte “Europa Unita” sul torrente Merula, ad Andora, le cui pile sono già state innalzate ed è iniziata la fase di montaggio delle travi.

Andora: lavori nuovo ponte “Europa Unita” sul torrente Merula

Si tratta di un’opera di adeguamento idraulico della struttura dopo le mareggiate del 2018 in un zona che era a rischio esondazione. Per adeguare e ottenere la sicurezza idraulica di 1,5 metri oltre il livello di massima piena con un periodo di ritorno duecentennale era necessario sopraelevare l’impalcato per eliminare il rigurgito di corrente di piena a monte derivante dall’urto della corrente stessa sull’impalcato e dal conseguente flusso di pressione.

Gli interventi hanno previsto la demolizione totale dell’impalcato e la ricostruzione dello stesso con nuove travi a doppia nervatura. L’intervento ha previsto l’innalzamento di 1 metro e 40 cm della parte centrale dell’arcata e di 1 metro e 20 cm in corrispondenza delle sponde.

L’impalcato sarà ricostruito con travi nuove, fatte in materiali innovativi e certificati che assicureranno ad Andora un ponte nuovo che rispetta i requisiti di massima sicurezza.

L’adeguamento idraulico, secondo i parametri di legge, permetterà alla struttura di sopportare la massima piena del torrente, eliminando una zona a rischio esondazione del torrente Merula, vicino all’abitato. Il ponte spesso veniva chiuso nel corso delle allerte meteo più gravi perché l’eventuale materiale trasportato dal torrente in occasione di una piena particolarmente violenta poteva incastrarsi e ostruire il passaggio delle acque.

Paolo Ghione – architetto

“È un ponte formato da 4 campate da 20 metri. Le travi sono lunghe 20 metri. In totale saranno 48 travi posizionate sulle 4 pile, che dovranno essere varate nel giro di 4 o 5 giorni lavorativi.

Sarà eseguito il getto dell’impalcato in calcestruzzo, per poi essere ultimato con le opere di finitura, asfalti, marciapiedi e illuminazione.

È la ricostruzione di un ponte esistente, che abbiamo demolito e ricostruito per adeguarlo idraulicamente con il corso del fiume”.

Giacomo Giampedrone

“Traguardiamo la fine di un’opera fondamentale per Andora. Opera non solo infrastrutturale ma di difesa del suolo.

Noi non costruiamo più solamente infrastrutture per migliorare la viabilità locale, ma cerchiamo sempre di dare delle risposte idrauliche ai tanti corsi d’acqua che attraversano la Liguria.

L’ottimo lavoro dell’amministrazione Comunale, in sinergia con noi, sta portando questi due risultati a compimento, che speriamo entro la fine del mese di agosto di poter vedere ultimata, con una viabilità in completa sicurezza per questo corso d’acqua”.

Mauro Demichelis – Sindaco Andora

“Questo era il punto più delicato, in caso di eventi alluvionali il fiume poteva esondare.

Abbiamo messo in si il pcurezzaunto più delicato di Andora, con un intervento della regione Liguria da quasi 1 milione e 200 mila euro presi dal Fondo Strategico.

I nostri ringraziamenti vanno alla regione Liguria, all’assessore Giampedrone, al presidente Giovanni Toti e a tutti quelli che hanno creduto in questa opera fondamentale.

Oggi posiamo 48 impalcati per due settimane. Sono di 20 metri e consentiranno di alzare il ponte di circa 1,5 metri e di ripristinare la viabilità entro la fine del mese di agosto”.

Angelo Vaccarezza – consigliere regionale

“È un risultato importante che certifica due cose. Il fondo strategico di Regione Liguria è realmente strategico e quando vengono fatte le scelte vengono fatte in luoghi che hanno necessità di avere un intervento che Regione non ha mai fatto.

Siamo al confine delle province di Savona e Imperia. Qualche volta abbiamo concepito con difficoltà di far parte di regione Liguria.

L’assessore Giampedrone è riuscire a utilizzare i fondi di Protezione Civile del 2018, per la mitigazione del rischio.

Risultati che hanno dato tanta attenzione a tanta sicurezza a quelle riviere che si sono sentite per anni lontane da Genova”.

Il cantiere del nuovo ponte Europa visto dal drone di ImperiaPost Tv

Nuovo ponte Andora: i video dei lavori

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!