Ragazzi di Imperia bloccati a malta, parla il 18enne Lorenzo: “Stiamo bene ma è tutto un po’ stressante”. Toti: “Fate le vacanze in Liguria” / Foto

Attualità Imperia
Lorenzo Ranise, 18 anni, è uno degli otto giovani imperiesi bloccati a Malta e posti in quarantena dopo che uno di loro è stato trovato positivo all’esito di un tampone rapido per il Covid,.
Racconta Lorenzo: “Ci danno le lenzuola pulite chiuse nei sacchi e il cibo ci viene lasciato da Deliveroo. Noi dobbiamo lasciare la biancheria sporca e la spazzatura fuori della porta. E’ tutto un po’ stressante, ma si cerca di vivere nel migliore dei modi, anche se l’umore non è proprio dei migliori. Siamo così tanti ragazzi bloccati a Malta, che ora stanno spingendo tutti per far rientrare quelli che hanno il tampone negativo al covid. Speriamo bene”.

Toti su Twitter “La vicenda di Malta cosa ci insegna?Fate le vacanze in Liguria, c’è l’imbarazzo della scelta”

Intanto sulla vicenda dei ragazzi imperiesi in vacanza dopo la maturità, bloccati a Malta, il presidente della Regione Giovanni Toti è intervenuto con un post su Twitter probabilmente destinato a far discutere.

Scrive Toti su Twitter: “Cosa ci insegna quanto sta accadendo a Malta ai nostri giovani connazionali bloccati dal Covid19? Fate le vacanze in Italia, meglio ancora in Liguria… peraltro avete solo l’imbarazzo della scelta!”.