Imperia, promozione del territorio: in Camera di commercio nasce una nuova società. Impiegherà i fondi della Tassa di soggiorno/Video e Foto

Attualità Imperia

Enrico Lupi: “L’obbiettivo è vendere il turismo a livello internazionale”

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Presentata questa mattina in Camera di Commercio a Imperia la DMO, Destination Management Organization, creata per promuovere il territorio imperiese. La nuova realtà è per il 70% della Camera di commercio Riviere di Liguria e per il 30%  di Confindustria, Confcommercio e Confesercenti. L’amministratore unico è Marco Benedetti, membro della giunta camerale e presidente regionale di Confesercenti.

Enrico Lupi: “L’obbiettivo è vendere il turismo a livello internazionale”

Spiega il presidente della Camera di commercio Enrico Lupi: “Noi oggi abbiamo fatto l’atto costitutivo di collaborazione tra Camera di Commercio, Confindustria, Confcommercio e Confesercenti. Pubblico e privato nella costruzione della DMO, con lobiettivo è vendere il turismo a livello nazionale e internazionale. Grazie alla professionalità degli operatori, ha una struttura snella di tipo imprenditoriale. Credo che avrà grande sviluppo futuro, anche perché è un soggetto aperto alla collaborazione di tutti. Dei Comuni in primis, che sono i destinatari della Tassa di soggiorno. L’obiettivo è mettere insieme la capacità finanziaria per vendere l’intero territorio della Riviera dei Fiori. Vi sono altre esperienze in Liguria, come la provincia di Savona, stanno nascendo a La Spezia e la stessa Regione da’ un indirizzo di questo tipo. Noi ci crediamo fortemente e abbiamo preso l’iniziativa assieme agli operatori, per andare in questa direzione”.

Barbara Amerio: “Tutti gli attori uniti per la promozione turistica”

Dice la presidente di Confindustria Barbara Amerio: “La DMO nasce per avere una politica turistica comune, con pubblico e privato, per creare flussi anche a livello internazionale. Quello che manca un po’ è il coordinamento e la promozione dell’intera provincia. L’intento è fare una politica comune per la promozione. Al tavolo ci sono tutti gli attori più importanti che hanno a che fare con il turismo, che possono dire la loro e insieme avremo una visione sinergica per coordinarci e fare promozione”.

Gianluca Berlusconi: “Dopo anni si torna a promuovere il territorio”

Sottolinea Gianluca Berlusconi, vicepresidente provinciale della Confcommercio: “Cercare di proporre una nuova entità per mettere insieme gli sforzi dei privati e del pubblico. Per la prima volta dopo anni si vuole ricominciare a fare seriamente promozione del territorio, in modo tale che ci sia un progetto comune da vendere all’estero e Italia, per intercettare tutti i flussi possibili. Abbiamo bisogno di ripartire alla grande. Cominciamo a mettere un tassello per un progetto comune, per pubblicizzare la nostra Riviera dei Fiori“.

Marco Benedetti: “Promuovere con i fondi della Tassa di soggiorno”

Spiega l’amministratore unico della società, Marco Benedetti:L’obiettivo è quello di riuscire a coordinare gli interventi in materia di promozione turistica della nostra Riviera dei Fiori. Questo in accordo con Confcommercio, Confesercenti e Confindustria e la Camera di Commercio. Con la collaborazione di tutti i Comuni che nella nostra zona utilizzano la Tassa di soggiorno. Nel patto per il turismo firmato tra la Regione, le Associazioni di categoria e i comuni, c’era che il 60% della tassa di soggiorno deve essere destinato a attività di promozione turistica. In tutti i tavoli del turismo è stato ribadito che una quota parte di quel 60% , dovrà essere destinata ad una promozione del territorio della Riviera dei Fiori. Questo consente di vendere all’esterno un’immagine e un’azione coordinata. Di costruire dei progetti che vendano questa azione coordinata”.


Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!