Diano Marina: Capo Berta, parete rocciosa a rischio crollo. Il caso finisce sulla scrivania del Presidente Mattarella/Le immagini

Attualità Golfo Dianese

Il caso della parete rocciosa in prossimità dell’ex ristorante “Rondinella”, su Capo Berta, a Diano Marina, finisce sulla scrivania del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Diano Marina: battaglia legale per la parete rocciosa a rischio crollo su Capo Berta

Il Comune di Diano Marina, negli ultimi mesi, ha intimato, con diverse ordinanze, rivolte ai proprietari dell’area, la messa in sicurezza della parete rocciosa. Un primo passo è stato fatto nelle scorse settimane, con il posizionamento di diversi blocchi di cemento a interdire l’accesso al parcheggio antistante l’ex ristorante “Rondinella”.

L’intervento di messa in sicurezza, nella sua interezza, però, non è stato portato a termine e i proprietari dell’area, in quanto scaduti i termini per presentare ricorso al Tar contro le ordinanze del Comune di Diano Marina, hanno presentato ricorso al Capo dello Stato Sergio Mattarella, rappresentati dall’avvocato Alberto Marconi del foro di Genova. 

Il Comune di Diano Marina ha deliberato, nella giunta dello scorso 5 agosto, di resistere in giudizio affidandosi all’avvocato Matteo Borello del Foro di Genova.