Imperia: “Una storia quasi soltanto mia”, lunedì 23 agosto in via Antica dell’Ospizio l’incontro con Claudia Pinelli/Il programma

Attualità Imperia

La notte tra il 15 e il 16 dicembre 1969 Giuseppe Pinelli, ferroviere anarchico, precipitò dal quarto piano della questura di Milano, dove era in corso il suo interrogatorio

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

L’associazione culturale ApertaMente Imperia, con il supporto del CSV POLIS e con il sostegno della Libreria Ragazzi, presenta lunedì 23 Agosto alle ore 21.00 presso la piazzetta di via Antica dell’Ospizio, Imperia, l’incontro con Claudia Pinelli, che parlerà del libro-intervista di Piero Scaramucci “Una storia quasi soltanto mia”. Conduce Orlando Botti

In via Antica dell’Ospizio l’incontro con Claudia Pinelli

La notte tra il 15 e il 16 dicembre 1969 Giuseppe Pinelli, ferroviere anarchico, precipitò dal quarto piano della questura di Milano, dove era in corso il suo interrogatorio in seguito alla strage di Piazza Fontana. La questura parlò inizialmente di un suicidio. Alla fine, dopo smentite, imbarazzi e processi, la versione ufficiale fu quella di un malore.

Il risultato fu una nazione spaccata (la morte di Pinelli è stato sempre un tema molto controverso e divisivo per l’Italia) e una famiglia distrutta. Pinelli ha lasciato una moglie, Licia, che ha resistito all’ingiustizia, alle offese, agli oltraggi, affermando con forza: «L’indifferenza non me la sono mai potuta permettere». E ha lasciato due bambine che per tutta la vita hanno ricordato il padre e cercato la verità.

Nel 2009, a 40 anni dalla morte, l’allora presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, invitando la vedova e le figlie al Quirinale, disse che Pino Pinelli era stato vittima due volte «prima di pesantissimi e infondati sospetti, poi di un’improvvisa, assurda fine».

«Una democrazia non può avere paura della verità». Sono parole forti quelle pronunciate da Claudia Pinelli, che sarà ospite di ApertaMente a Imperia. Mentre le inchieste su piazza Fontana hanno dimostrato l’innocenza di Pinelli, nessuno è mai stato punito per la sua morte.

Vi aspettiamo numerosi. L’ingresso è libero. È preferibile comunque prenotare presso la libreria Ragazzi.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!