Da Kabul a Sanremo: arrivati nella notte 211 profughi in fuga dall’Afghanistan. “Tanti bambini, grande emozione e stupore nei loro occhi” / Le immagini

Cronaca

Si tratta di 126 adulti e 85 minori dai zero a 17 anni.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Sono 211 i profughi afghani arrivati questa mattina all’alba a Sanremo a bordo di cinque pullman dell’Esercito Italiano, provenienti dall’aeroporto di Fiumicino di Roma.

Ad accoglierli con calore ed emozione, i volontari della Croce Rossa Italiana, per i controlli di rito, prima di essere accompagnati dai militari dell’Esercito e dai volontari presso l’accampamento allestito appositamente, dove hanno ricevuto abiti, giochi e beni di prima necessità.

In particolare, si tratta di 126 adulti e 85 minori dai zero a 17 anni.

Presenti anche i volontari della Croce Rossa di Imperia.

Sanremo: arrivati 211 profughi afghani, di cui 85 minori

“I 5 pullman in arrivo da Fiumicino sono arrivati all’alba scortati da due mezzi dei Carabinieri e un’ambulanza racconta il presidente della Croce Rossa di Imperia Giuseppe Giannattasioun nostro mezzo li attendeva in autogrill per eventuali necessità e per organizzazione logistica. L’atmosfera era tranquilla, c’era tanta emozione. I bambini erano molto sorpresi da tutto quello che si sono trovati intorno, specialmente dopo il lungo viaggio che hanno affrontato.

Dopo l’accoglienza, oggi comincerà l’attività di compilazione delle schede e noi provvederemo alle necessità di tutti, dai bambini piccoli agli adulti. Oltre ai beni di prima necessità, abbiamo predisposto per i bimbi anche quantitativi di giocattoli. Potranno sembrare superflui, ma invece non lo sono, servono anche quelli.

Sul posto sono impegnati volontari, infermieri e altre figure dell’area sociale della Croce Rossa Imperia e Sanremo. Mano a mano che la delegazione regionale per l’emergenza chiederà supporto verranno messi a disposizione personale e mezzi.

Per quanto riguarda il futuro, aspettiamo informazioni, la situazione si sviluppa di ora in ora”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!