“No Green Pass a Scuola”: anche a Imperia la raccolta firme di docenti e personale scolastico per dire no alla certificazione verde

Coronavirus Imperia

L’iniziativa, promossa dall’avvocato del foro di Genova Daniele Granara, docente di Diritto Costituzionale a Genova e Urbino, è stata condivisa soprattutto attraverso i canali Telegram.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Anche a Imperia, nelle scorse settimane, sono state raccolte le firme tra docenti, personale scolastico, studenti maggiorenni e genitori di studenti minorenni, per protestare contro l’obbligo del Green Pass per accedere ai locali scolastici.

L’iniziativa, promossa dall’avvocato del foro di Genova Daniele Granara, docente di Diritto Costituzionale a Genova e Urbino, è stata condivisa soprattutto attraverso i canali Telegram, e si è poi concretizzata in punti di raccolta firme in numerose città d’Italia, tra cui Imperia.

Ancora non è noto il numero preciso di adesioni raccolte, ma gli organizzatori parlano di oltre 15 mila firme in tutta Italia, centinaia a Imperia.

“No Green Pass a Scuola”: anche a Imperia docenti e personale scolastico aderiscono a petizione

Ecco il testo della petizione:

Il sottoscritto delega l’avvocato. Prof. Daniele Granara del Foro di Genova a presentare al Presidente del Senato, al Presidente della Camera e per conoscenza al Presidente della Repubblica al presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro dell’Istruzione, al Ministro dell’Università e della Ricerca, al Ministro della Salute, nonchè al Presidente del Parlamento Europeo, al Presidente della Commissione Europea, al Segretario generale del Consiglio d’Europa, al Presidente dell’Assemblea PArlamentare del Consiglio D’Europa, al Commissario per i Diritti Umani del Consiglio d’Europa, la petizione alle Camere ex art. 50 Cost:

  • per esporre la comune necessità dei docenti, del personale scolastico ed universitario, degli studenti di ogni ordine e grado e dell’Università, di non sottoporsi al ed. Green Pass per accedere ai locali degli istituti scolastici e universitari in cui svolgono la funzione di docente o prestano servizio e, quindi, all’istruzione dell’infanzia, primaria, secondaria e universitaria, garantita dagli artt. 33 e 34 Cost.
  • per chiedere alle Camere di denegare la conversione in legge del Decreto Legge approvato dal Consiglio dei Ministri il 5 agosto 2021, emanato il 6 agosto 2021, n. 111, recante “Misure urgenti per l’esercizio in sicurezza delle attività scolastiche, universitarie, sociali e in materia di trasporti […]”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!