MOVIDA A IMPERIA. UNA DELEGAZIONE DAL SINDACO PER CHIEDERE ALMENO 90 DECIBEL, CAPACCI:”NON PIÙ DI 80″ /LA LETTERA

Home Imperia

bar 11

Imperia – Non si placa la polemica relativa alla movida imperiese. Di fronte al limite dei 70 decibel, la signora Monica Tondelli, proprietaria del Bar 11, e il musicista Fabrizio Barbera hanno voluto incontrare il primo cittadino per consegnargli una lettera in cui chiede formalmente l’innalzamento del limite acustico a 90 decibel.

Abbiamo appena parlato il sindaco il quale sostiene che a livello nazionale il limite sia 70 decibel e non si possa andare oltre – ha dichiarato la signora Tondelli, titolare del Bar 11 -. Noi abbiamo spiegato che invece, documentandoci, c’è la possibilità di elevare i decibel anche con una sua ordinanza a carattere stagionale. Lui ha promesso che si documenterà tramite i suoi avvocati e se ci sarà la possibilità di aumentare i decibel, lui dice non più di 80, noi porteremo la nostra documentazione.

A noi va bene anche 90 decibel che potrebbero essere un limite giusto, più che accettabile, 70 è ridicolo. Ora aspettiamo e metteremo pressione al sindaco. Anche se ha molti problemi di cui occuparsi, questo rimane un argomento importante per Imperia, stasera il consiglio comunale farà passare il piano dei rumori con 70 decibel”.

bar 11

LETTERATONDELLI1 LETTERATONDELLI